Spezia-Inter, clamoroso episodio in campo: non si era mai visto prima!

282

Spezia-Inter, clamoroso episodio in campo: non si era mai visto prima! Anche Thiago Motta dopo un po’ ha perso la pazienza

Il protagonista della vicenda è stato l’attaccante dei liguri Nzola, subentrato dalla panchina al quarto d’ora della ripresa. Alla fine i nerazzurri hanno portato a casa un comodo 1-3.

Spezia-Inter
Spezia-Inter (AnsaFoto)

L’Inter apre la 33a giornata con una vittoria sul campo dello Spezia. Al Picco gli uomini di Inzaghi hanno tirato fuori una prova di personalità e grinta, tenendo a bada il ritorno dei ragazzi di Thiago Motta e archiviando la pratica nel secondo tempo. L’ingresso di Lautaro e Sanchez dalla panchina è stato decisivo e ha permesso ai nerazzurri di massimizzare il vantaggio della prima frazione, targato Brozovic (al primo centro stagionale). Nonostante la vittoria del Milan nella sfida di San Siro contro il Genoa, l’Inter si tiene a portata di primato. Attualmente è a -2 dal ‘Diavolo‘ ma con la partita da recuperare il 27 aprile contro il Bologna. Una corsa serratissima che non prevede più margini di errore e che coinvolge anche il Napoli, impegnato lunedì pomeriggio (ore 18) al Diego Armando Maradona contro la Roma. A finire sotto gli occhi delle telecamere nella sfida di ieri sul campo spezzino è però quanto avvenuto in campo nella ripresa, con un Thiago Motta finito su tutte le furie.

Spezia-Inter, clamoroso Nzola: resta in campo solo 10′ per colpa di un orecchino

Nzola
Nzola (AnsaFoto)

I bianconeri liguri erano sotto 0-1, quando al ’60 Motta ha deciso di inserire Nzola per irrobustire il peso dell’attacco. Subito dopo l’ingresso, però, il calciatore francese di origine angolana è stato invitato dall’arbitro Maresca a togliere l’orecchino, come da regolamento. Il problema è che il 25enne di Troyes non riusciva in quella che poteva sembrare un’operazione banale. Neppure l’intervento dello staff medico dei padroni di casa ha risolto il problema, facendo disputare tra l’altro diversi minuti ai compagni in dieci contro undici. A quel punto, dopo aver atteso fino al 70′, il tecnico ha deciso di sostituirlo, mandando in campo Antiste. L’ex centrocampista italo-brasiliano era visibilmente spazientito per quanto accaduto, soprattutto in virtù del fatto che ha dovuto spendere l’ultimo slot a disposizione per i cambi.

Nel dopo la partita ha cercato di sviare tuttavia sul caso: “Non voglio parlare dei singoli, i tifosi hanno applaudito tutta la squadra perché sanno che sta dando il massimo”.

>>>GUARDA GLI HIGHLIGHTS DI SPEZIA-INTER>>>