La Roma ha le mani su un big della Premier: lo ha convinto Mourinho

269

La Roma ha le mani su un big della Premier: lo ha convinto Mourinho. Potrebbe essere il primo colpo della prossima estate

In un ruolo cardine come quello del regista, lo ‘Special One’ vuole affidarsi ad un giocatore che conosce bene e con il quale ha vinto sia al Chelsea che al Manchester United.

Mourinho
Josè Mourinho (Ansafoto)

E’ un momento d’oro questo per la Roma di Mourinho. Il pareggio al Diego Armando Maradona di Napoli ha allungato la striscia di risultati utili in campionato a 12. I giallorossi non perdono una partita da quel famoso Roma-Juventus del 9 gennaio. Una striscia che ha permesso allo ‘Special One‘ di riportare i suoi al quinto posto in classifica, con ancora una flebile speranza per ambire alla quarta piazza che significa Champions League. I bianconeri hanno 5 punti di vantaggio e un calendario più agevole, ma provando a vincerle tutte il portoghese tiene accesa la fiammella. Nel frattempo c’è da preparare al meglio la semifinale di Conference League contro il Leicester, da giocare con l’andata in Inghilterra. La terza competizione europea può essere il modo migliore per salvare una stagione nata male ma migliorata con il passare delle settimane. Chiudere in modo positivo per poi concentrarsi sul prossimo anno, che dovrà regalare soddisfazioni ulteriori ai tifosi, almeno nelle intenzioni della società.

La Roma ha le mani su Matic: il pressing di Mourinho per convincerlo

Matic
Nemanja Matic (AnsaFoto)

Proprio per questo si stanno già vagliano i profili giusti per costruire una squadra più competitiva. Mourinho sa benissimo che il primo nome da prendere è quello di un regista davanti alla difesa. Serve qualcuno d’esperienza e conosca alla perfezione le caratteristiche del gioco del portoghese. Il nome giusto è quello di Nemanja Matic, mediano del Manchester United che andrà in scadenza a giugno. Alla soglia dei 34 anni (li compirà il 1 agosto), Matic ha lavorato con Mou sia ai tempi dei Red Evils che con il Chelsea, portando a casa l’Europa League con i secondi e la Premier con i Blues. Fisicamente sta ancora bene, come testimoniato dai 90′ disputati ieri ad Anfield (pesante sconfitta 4-0 contro il Liverpool) ma ha già annunciato che non rinnoverà il suo contratto. L’entourage di Tiago Pinto e lo stesso Mourinho hanno sondato il terreno e, come riportato dai colleghi di Tuttomercatoweb.com, hanno trovato una sostanziale apertura alla trattativa. In Serie A uno come lui può ancora fare la differenze e il suo ex allenatore lo sa bene. Vicino a gente più giovane come Pellegrini, Cristante e Zaniolo può regalare quell’esperienza che tanto è mancata in questa stagione. Nelle prossime settimane può arrivare la fumata bianca con un triennale da 4 milioni l’anno. I tifosi già sognano.