Serie A, il colpo di scena è pazzesco: esonero eccellente a tre turni dalla fine

210

Serie A, il colpo di scena è pazzesco: esonero eccellente a tre turni dalla fine. A soli 270 minuti dal termine del campionato, un club ha deciso di mandare via l’allenatore

Il romanzo infinito degli esoneri si sta arricchendo di nuovi clamorosi capitoli. Fino a pochissimo tempo fa la scelta di mandare via un allenatore si consumava ad inizio stagione o comunque non oltre la fine dell’anno solare. Viene proprio da lì una tipica espressione particolarmente in voga tra gli addetti ai lavori: “Quel tecnico non mangerà il panettone”.

Ora, anche riuscendo a consumare il classico dolce natalizio, non si può comunque rimanere tranquilli. E’ quanto accaduto a Venezia dove non più tardi di una settimana fa l’allenatore Paolo Zanetti è stato mandato via dalla società.

Serie A
Serie A (LaPresse)

E’ successo pochi minuti fa in un’altra piazza che rischia seriamente di retrocedere nella serie cadetta. E’ accaduto a Cagliari dove il presidente Giulini, in seguito all’ennesimo risultato negativo – la sconfitta interna contro l’arrembante Verona di Tudor – e con una posizione in classifica sempre più deficitaria, ha deciso a sorpresa di cambiare guida tecnica.

Il patron dei sardi ha dunque dato il benservito a Walter Mazzarri, che era stato ingaggiato a settembre per sostituire l’allora allenatore Leonardo Semplici. Il presidente Giulini era convinto che un tecnico esperto e scaltro come Mazzarri potesse traghettare Joao Pedro e compagni verso una salvezza tranquilla.

Serie A, il Cagliari esonera Mazzarri: al suo posto Agostini

Walter Mazzarri
Walter Mazzarri (LaPresse)

Manca solo l’annuncio ufficiale, ma ormai Tommaso Giulini ha deciso: Walter Mazzarri non è più l’allenatore del Cagliari. Al posto del tecnico di San Vincenzo il club rossoblu ha scelto di chiamare l’attuale allenatore della Primavera del Cagliari, Alessandro Agostini.

Sono momenti convulsi quelli che si stanno vivendo in casa rossoblu. Un ulteriore indizio che conferma la gravità della situazione è la decisione di annullare l’allenamento di oggi. Ciò significa che la prossima seduta non sarà più diretto da Mazzarri, ma dall’ex difensore Alessandro Agostini. Per rialzare la testa in queste ultime tre partite di campionato.

La società spera ovviamente che questa mossa, a dir poco spregiudicata, possa trasmettere una scossa alla squadra e consentirle di strappare in extremis una salvezza che ad oggi somiglia ad una chimera.