Cagliari in crisi dopo la sconfitta: Mazzarri in bilico, le decisioni del club

249

Walter Mazzarri per ora resta al suo posto, è questa la decisione del Cagliari dopo la pesantissima sconfitta subita in casa contro l’Udinese

Cagliari Udinese Mazzarri
Walter Mazzarri rischia l’esonero dopo la pesante sconfitta interna con l’Udinese (AP LaPresse)

Una bruttissima battuta d’arresto, la seconda consecutiva, sicuramente ancora più pesante di quella rimediata domenica scorsa a San Siro contro l’Inter.

Cagliari, la crisi è pesante

La diciottesima giornata del campionato di Serie A restituisce un Cagliari in piena crisi dopo una lunga serie di pareggi che avevano parzialmente risollevato le sorti della squadra di Mazzarri. Ma la prestazione dei rossoblù contro l’Udinese, ieri sera, alla Unipol Arena è stata deludente sotto ogni aspetto.

Alcuni dei gol dei friulani sono stati propiziati da macroscopici errori della difesa. Una squadra che non è quasi mai riuscita a reagire e che nel corso della ripresa è stata letteralmente travolta dalla squadra avversaria. Tanti, troppi errori, che hanno finito per indispettire il pubblico che ha salutato l’uscita dal campo della propria squadra sotto una selva di fischi.

LEGGI ANCHE > Bologna-Juventus 0-2, Highlights, Voti, Tabellino: due lampi nella nebbia

Cagliari Udinese Molina
Molina, suo il gol più bello alla Unipol Arena (AP LaPresse)

“Mazzarri resta al suo posto”

Una situazione emotivamente molto pesante che ha finito per mettere ulteriormente in discussione la posizione del tecnico, Walter Mazzarri. Ma l’allenatore, secondo il direttore sportivo del club Stefano Capozucca resta al suo posto: “Parlare è un dovere soprattutto nei confronti dei tifosi cui chiediamo scusa per la prestazione davvero povera e infelice di fronte alle tante aspettative che c’erano. Se abbiamo una certezza questa è Mazzarri, lui resterà il nostro allenatore fino alla fine del campionato. Chi probabilmente dovrà andarsene sono alcuni giocatori che a quanto pare non hanno la dignità sufficiente per indossare questa maglia. Dignità e rispetto sono due qualità dalle quali un giocatore del Cagliari non può prescindere. Per alcuni di loro questa è stata l’ultima partita in maglia rossoblu”.

Immediatamente sui social si è scatenata la caccia ai possibili partenti. Si parla di Godin e Caceres. Ma il club, almeno per il momento, non conferma limitandosi a un tweet rivolto ai tifosi con una parola semplice e chiara: ‘scusateci’.