ATP Madrid, Musetti d’autorità: strapazza Korda e va agli ottavi

241

Splendida partita a Madrid di Lorenzo Musetti che conquista una bella vittoria in due set contro l’americano Korda

Essenziale, pragmatico. A tratti anche brillante. Capace di leggere bene i punti di debolezza del suo avversario e di sfruttarne le incertezze.

Lorenzo Musetti
Una vittoria importantissima per Lorenzo Musetti (Foto ANSA)

Ottima partita quella di Lorenzo Musetti nel secondo turno del torneo ATP Masters 1000 di Madrid contro lo statunitense Sebastian Korda battuto in due set, 6-4 6-4.

ATP Madrid, Musetti vince

Musetti inizia con un po’ di ritardo dopo la pioggia del pomeriggio che ha provocato una breve interruzione nel programma. Che non ha fermato Nadal, passato in due set al suo primo turno di gioco contro il serbo Kecmanovic. Subito convinta e convincente la partenza di Musetti che strappa immediatamente il servizio e si porta avanti senza indecisioni. Korda è costretto a inseguire e l’azzurro è molto bravo a rintuzzare la reazione del suo avversario rispondendo al servizio sempre in modo decisamente molto brillante. In un gioco di break e contro-break a Musetti basta concentrarsi sul proprio turno di servizio: e senza sprecare chiude il set in 53’.

Autorevolezza e serenità

Secondo set anche un po’ più complicato. Musetti strappa subito il servizio per portarsi sul 2-0. Il break di Korda che riporta il match in equilibrio sul 3-3 non basta all’americano che ha dei momenti di pausa in alcuni momenti decisivi che finiscono anche per innervosirlo. Musetti è molto bravo a rispondere a tono alle pause del suo avversario, a mantenere molto alto il suo livello di gioco e di concentrazione.

Nonostante Korda tenti disperatamente di restare in partita strappando un servizio e cercando di mettere sotto pressione l’azzurro, la risposta di Musetti è concreta e autorevole. Il servizio di Korda si spegne (molti falli) e Musetti vince quasi in scioltezza, in due set contro un avversario più alto di lui in classifica ATP di 33 posizioni. Per lui è la prima volta agli ottavi di finale di Madrid: affronterà niente meno che Zverev, testa di serie #2 del torneo.