Sinisa Mihajlovic, dopo le dimissioni dall’ospedale: decisione clamorosa

222

A distanza di pochi giorni dalle dimissioni dal Sant’Orsola, l’ospedale dove è stato ricoverato per oltre un mese, Sinisa Mihajlovic ha preso una decisione importante

Con i medici era stato chiaro Sinisa Mihajlovic: “Se esco dall’ospedale voglio tornare al lavoro”. E i medici del Sant’Orsola gli avevano dato il nulla osta, raccomandandogli prudenza.

Sinisa Mihajovic
(Foto ANSA)

Ma questa mattina a Casteldebole Sinisa Mihajlovc ha regolarmente condotto l’allenamento insieme ai suoi collaboratori per preparare la prossima sfida del Bologna in programma domenica pomeriggio alle 15 a Venezia.

Sinisa Mihajlovic torna in campo

Dopo la seduta tecnica la squadra è rimasta riunita per una grande grigliata insieme alle famiglie. Un appuntamento anticipato rispetto alla fine della stagione proprio per festeggiare il ritorno del tecnico sul campo di allenamento. Ma Mihajlovic vorrebbe a tutti i costi poter tornare almeno ancora una volta in campo e sedere in panchina. Difficile che il tecnico possa andare in trasferta a Venezia: ma non è escluso che Mihajlovic possa essere regolarmente in campo per l’ultimo turno casalingo del Bologna, in casa domenica 15 per il derby contro il Sassuolo.

Presto il ritorno al Dall’Ara

Le condizioni di Sinisa Mihajlovic sono buone. Il secondo ricovero per curare una forma di leucemia molto aggressiva, si è prolungato oltre il mese e le terapie sono state molto intense. Mihajlovic in campo è sembrato di buon umore, rilassato, sempre pronto alla battuta con i suoi giocatori. Un rapporto speciale quello tra il tecnico serbo e il Bologna che conclude quest’anno la sua terza stagione di lavoro insieme.

Sinisa Mihajovic
Primo allenamento per Sinisa Mihajlovic a Casteldebole (Foto ANSA)

La prima uscita ufficiale di Mihajlovic dopo le dimissioni è stata a Roma, in famiglia, per portare fuori insieme alla moglie Arianna la sua prima nipotina.

Qualche giorno prima delle sue dimissioni Mihajlovic aveva ricevuto sotto la sua finestra del Sant’Orsola la visita della squadra al completo che lo aveva applaudito scandendo in coro il suo nome. Al Dall’Ara non sono mai mancati striscioni e messaggi di affetto per Mihajlovic da parte della curva. Il tutto in attesa che l’allenatore possa fare il suo ritorno allo stadio.