Pioli, doppia follia per lo scudetto: e i tifosi lo imitano – Foto

306

Mentre in città si scatenano i festeggiamenti per il titolo del Milan, Stefano Pioli ha deciso di celebrare l’impresa del 19esimo titolo in modo davvero clamoroso

….E dire che gli aggettivi che si accompagnano a Stefano Pioli di solito sono coerente, di buon senso, misurato, a modo.

Sassuolo Milan Pioli
Pioli, allenatore di un gruppo solido e unito (AP LaPresse)

Ma il 19esimo titolo del Milan val bene qualche follia compiuta a mente calda e senza riflettere troppo.

Stefano Pioli e il tatuaggio dello scudetto

E così il tecnico del Milan si è fatto tatuare un grosso scudetto tricolore sull’avambraccio sinistro con il numero 19 in nero. Stesso identico tatuaggio per suo figlio Gianmarco che lavora nello staff tecnico dell’allenatore campione d’Italia, primo titolo in carriera, che si è fatto fare lo stesso identico tatuaggio sul dorso della spalla destra.

Medaglia rubata e recuperata

Sopra lo scudetto tatuato sull’interno dell’avambraccio destro Pioli ha fatto aggiungere una parola in corsivo, Pasqui. Suo padre. Pasquino Pioli è scomparso nel settembre del 2019 e non ha potuto partecipare alla grande gioia sportiva del tecnico: “Ma sono convinto che ovunque sia si sia goduto anche lui questa enorme soddisfazione. La mia dedica va a lui…” ha detto ieri Pioli.

Pioli
Stefano Pioli con il suo nuovo tatuaggio insieme all’artista che lo ha disegnato e realizzato (SpektrumTattoo)

Per la verità questa mattina gli artigiani tatuatori avevano la coda di prenotazioni da parte di tifosi milanisti che volevano immortalare in modo definitivo sulla propria pelle la prodezza dei propri beniamini che si è consumata dopo la netta vittoria di Reggio Emilia contro il Sassuolo. Alcuni tatuatori tra i più conosciuti di Milano, ognuno specializzato nelle varie tecniche, sono stati in piedi tutta la notte per disegnare temi che ricorrevano al Milan, allo scudetto e ad alcuni dei protagonisti della clamorosa impresa.

Pioli nel frattempo ha ricevuto dalla Lega Calcio la medaglia dello scudetto che ieri sera nella confusione del Mapei Stadium gli era stata sottratta dalle molte persone che erano riuscite a entrare in campo. E con la sua medaglia al collo si è presentato nel primo pomeriggio a Casa Milan da dove è in programma la processione dei due bus scoperti rossoneri verso il centro città con la celebrazione conclusiva in piazza Duomo.