Mondiali 2022, Ecuador colpevole: la verità sul ripescaggio dell’Italia

378

Diventa un vero e proprio scandalo la posizione del giocatore dell’Ecuador Castillo che secondo le ultime indagini risulterebbe in realtà colombiano, i tifosi dell’Italia continuano a sperare in un ripescaggio…

La FIFA prenderà una decisione sulla vicenda dell’Ecuador e del suo giocatore Byron Castillo il prossimo 10 giugno.

Qatar 2022
Uno degli allestimenti per i Mondiali 2022 in Qatar  (AnsaFoto)

Ormai non dubbi, la qualificazione dell’Ecuador al Mondiali 2022 è da considerare a rischio. Byron Castillo, infatti, è colombiano.

Il caso Byron Castillo

A confermarlo è stata la stessa Federazione internazionale dopo avere consultato tutta la documentazione del giocatore, inclusa la sua certificazione sanitaria.

Si tratta di un vero e proprio scandalo che rischia di avere ripercussioni molto serie. Non solo sull’organizzazione dei Mondiali ma anche sull’Ecuador perché Castillo, in ogni caso, ha preso parte attiva ad almeno otto gare alcune delle quali decisive per determinare la classifica finale del girone sudamericano. Nel quale la nazionale ecuadoregna ha chiuso al quarto posto, qualificata di diritto a ai Mondiali 2022 in Qatar.

Ripescaggio Italia, nessuna speranza

Difficile capire o prevedere ora che cosa la FIFA deciderà di fare. Castillo, d’altronde, è il capro espiatorio perfetto. È lui ad avere presentato falsa certificazione per vivere in Ecuador, avere il passaporto e giocare in Nazionale. Alla Federazione ecuadoregna, al massimo, pagare una sanzione per mancata sorveglianza. Difficilmente ci sarà un’esclusione dell’Ecuador dai Mondiali anche perché la macchina organizzativa, ormai, è troppo avanti.

Italia
L’Italia non potrà in alcun modo essere ripescata (AP LaPresse)

Se la FIFA, d’accordo con il ConMeBol, la confederazione sudamericana del calcio, dovesse invece punire anche la rappresentativa di Quito, bisognerà capire se deciderà di escludere l’Ecuador dalla classifica finale, penalizzarla solo per le partite in cui il giocatore ha effettivamente presenziato o sanzionarla in vista di eventi futuri. In ognuno di questi casi la situazione cambierebbe completamente.

Inutile forse sottolinearlo una volta di più. Ma sui social continua a farsi ascoltare, a gran voce, il partito che preme per un ripescaggio dell’Italia. Gli Azzurri non potranno mai essere in alcun modo ripescati.

Con la qualificazione del Galles la delegazione europea ai prossimi Mondiali è completa. Se, nella peggiore delle ipotesi, l’Ecuador dovesse essere squalificato, a sostituirlo sarà una delle prime escluse delle qualificazioni sudamericane punto. Dunque il Perù, che la prossima settimana affronterà l’Australia nell’ultimo playoff intercontinentale. O il Cile, prima delle escluse.