Bollo auto, le ultime novità sui rimborsi fanno discutere: a chi spettano e perchè

296

Bollo auto, le ultime novità sui rimborsi fanno discutere: a chi spettano e perchè. Ci sono categorie che possono evitare il pagamento della tassa sulla proprietà di un’automobile

C’è una sola verità incontestabile e di cui è impossibile dubitare: il momento in cui i cittadini proprietari di un’automobile si preparano a pagare il proprio bollo auto è uno dei più sgradevoli in senso assoluto. Anche perchè, nonostante qualche sporadico tentativo da parte dei governi che si sono succeduti in carica negli ultimi anni di ridurre la pressione fiscale, il bollo auto è praticamente inattaccabile.

E sarà così anche in questo 2022. La tassa sull’auto di proprietà è un must da cui non si può sfuggire. Insomma, si può affermare senza timore di smentita che il pagamento del bollo auto sia obbligatorio per legge. Però allo stato attuale della situazione esiste la possibilità di  richiedere un rimborso a determinate condizioni.

Bollo
Bollo auto (Ansa)

La prima condizione si verifica quando un automobilista paga il bollo, ma in realtà avrebbe potuto anche non farlo in virtù di un’esenzione particolare. Come ad esempio nel caso dei titolari della legge 104 che possono godere di alcune consistenti agevolazioni. Bisogna prestare molta attenzione però ai requisiti da possedere per accedere alle suddette facilitazioni.

Una seconda condizione che consente di ottenere un rimborso, in questo caso, totale, si verifica nel momento in cui la tassa automobilistica viene versata due volte per errore. A tal proposito vale la pena ricordare come il bollo auto sia da pagare entro il mese successivo alla data di scadenza.

Infine, la terza condizione avviene quando l’importo da versare sia maggiore di quello effettivamente dovuto.

Bollo auto, come chiedere il rimborso: le procedure

Bollo auto
Bollo auto (Ansa)

Serve ricordare inoltre che il bollo auto è una tassa regionale. Quindi la normativa, gli importi e le modalità di versamento o di rimborso possono cambiare da una Regione a un’altra. Di conseguenza, si consiglia di cercare informazioni in merito alle modalità di rimborso sul sito internet della propria Regione di residenza, presso gli sportelli territoriali dell’ACI oppure all’Ufficio tributi del proprio Comune di residenza.

Comunque sia, in tutti i casi l’automobilista per richiedere il rimborso del bollo auto deve farne esplicita richiesta presentando una domanda. Questo perché il rimborso non è automatico.