Cristiano Ronaldo, è successo davvero: incidente shock a Maiorca

210

Cristiano Ronaldo, è successo davvero: incidente shock a Maiorca. Il fuoriclasse portoghese sta trascorrendo le vacanze estive in attesa di novità dal mercato

Le vacanze prima di ripartire di slancio, anche se quasi certamente non al Manchester United. E’ un Cristiano Ronaldo sereno e rilassato quello che sta trascorrendo qualche settimana di riposo insieme alla sua compagna, la splendida modella e attrice Georgina Rodriguez e ai loro figli.

Cristiano
Cristiano Ronaldo (LaPresse)

Il 37enne fuoriclasse portoghese si trova a un bivio fondamentale della sua straordinaria carriera. Il dubbio è tra la possibilità, ad oggi piuttosto remota, di trovare un ingaggio in un top club europeo e l’eventualità di cedere alla mozione degli affetti, facendo ritorno nel club in cui è cresciuto e che lo ha lanciato nel grande calcio, lo Sporting Lisbona.

Nel frattempo però mentre il suo procuratore, il potente Jorge Mendes, è alla ricerca di offerte per il suo illustre assistito, Cristiano Ronaldo è andato incontro ad una spiacevole disavventura. Non lui in realtà, ma uno dei tanti dipendenti che compongono il suo corposo staff.

Il fatto è avvenuto nel corso della mattinata di martedì, appena fuori dalla sontuosa villa di Maiorca dove l’attaccante lusitano sta trascorrendo una parte delle sue vacanze.

Cristiano Ronaldo, distrutta la Bugatti da 2 milioni

Bugatti
Bugatti (LaPresse)

La passione di Cristiano Ronaldo per le automobili di lusso è arcinota, così come è di dominio pubblico che il suo garage somigli a un conessionario per numero e qualità di macchine parcheggiate. Una di queste, una splendida Bugatti Veyron da due milioni di euro, è finita contro un muro uscendone parzialmente distrutta.

Alla guida però, secondo quanto riportato sul portale ‘Ultima hora‘ che ha dato la notizia, non c’era il campione portoghese, ma un suo dipendente che avrebbe perso il controllo dell’auto finendo contro la cancellata di un locale, vicino a un deposito di bombole di butano.

La Bugatti, così come tutte le altre auto di lusso di proprietà del fuoriclasse di Funchal, era arrivata dal garage della villa di Manchester: un gioiello della meccanica da 410 chilometri orari e capace di un’accelerazione da zero a 100 in 2″8. Un autentico gioiello, non c’è che dire, alla portata di pochi.