Telepass, svolta clamorosa in arrivo: automobilisti entusiasti

193

Telepass, svolta clamorosa in arrivo: automobilisti entusiasti. Accordo fatto tra due aziende chiave del settore della mobilità: tutte le novità

Tutti gli automobilisti sognano prima o poi di poter accedere in assoluta comodità a servizi legati alla propria mobilità su strada, come ad esempio il pagamento del pedaggio autostradale. Ma i sogni in questo caso stanno per trasformarsi in un’intrigante realtà.

Telepass
Telepass (LaPresse)

Grazie alla produttiva e felice collaborazione tra due grandi aziende, due veri e propri colossi come Generali e Telepass, gli automobilisti potranno usufruire di servizi decisamente più efficienti, all’insegna della semplificazione e dell’ecosostenibilità.

E dalla collaborazione tra Generali e Telepass sta per nascere un ecosistema digitale per la mobilità del futuro. Le due grandi realtà dell’economia italiana hanno dato vita ad un nuovo dispositivo, il primo e per parecchio tempo ancoora l’unico al mondo.

Uno strumento destinato a unire asssicurazione, telematica e telepedaggi. Si tratta di ‘Next’, un mezzo del tutto innovativo che racchiude 30 servizi digitali: dal telepedaggio al pagamento della benzina o del parcheggio con comando vocale, dal monitoraggio dello stile di guida in tempo reale (real time coaching), all’assistenza automatica in caso di emergenza.

Telepass, la svolta entusiasma: il futuro si chiama Next

Pedaggio
Pedaggio (LaPresse)

Il mondo della telematica e quello del telepedaggio si fondono in un’unica porta d’accesso digitale per la guida del futuro, garantendo più prevenzione, sicurezza, assistenza e rapidità, e anche un impatto sociale e ambientale positivo, incentivando comportamenti responsabili alla guida“.

Così ha parlato il Ceo di Generali Jeniot, Francesco Bardelli, illustrando lo spirito di un progetto il cui obiettivo dichiarato consiste nel raggiungere 1 milione di clienti entro il 2022.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto, ha poi preso la parola il Ceo di Telepass, Gabriele Benedetto: “Next è un Telepass evoluto, una sorta di super Black Box con telepedaggio, che punta a intercettare «un’esigenza di mobilità facilmente fruibile e connessa“.

Questo progetto rappresenta in realtà un’evoluzione della partnership tra Telepass e Generali Italia che è partita due anni fa e che in corso d’opera ha dato vita anche all’innovativo sistema di rimborso automatico in caso di ritardi in autostrada. Insomma, gli automobilisti potranno finalmente contare su un servizio nuovo e molto più semplica da utilizzare.