Valentino Rossi può esultare: l’annuncio manda in estasi tutti i tifosi!

331

Valentino Rossi può esultare: l’annuncio manda in estasi tutti i tifosi! “Il Dottore” ha raggiunto un altro grandissimo risultato

Nonostante non faccia più parte del lotto dei piloti della MotoGP, il marchio VR46 è sempre ben presente all’interno del paddock. Rossi ha creato una nuova generazione di campioni.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (AnsaFoto)

E’ stata una giornata sensazionale per i colori azzurri in quel di Assen. Nel tempio del motociclismo europeo, Bagnaia e Bezzecchi hanno centrato una storica doppietta per l’Italia e per la Ducati. La casa di Borgo Panigale (considerando anche il team clienti Mooney VR46) aveva ottenuto l’ultimo podio in Olanda nel 2014 e addirittura l’unico successo nel 2008 (con Casey Stoner). Una crescita tecnica impressionante da parte del team dell’ingegner Dall’Igna, che ha reso la Desmosedici guidabile anche nelle strette curve in sequenza del TT. La caduta di Fabio Quartararo, il favorito della vigilia, ha lasciato via libera alla fuga dei nostri alfieri, imprendibili per Martin prima e Vinales poi. Da segnalare comunque anche l’ottima prova dell’Aprilia, con Maverick sul terzo gradino del podio e Aleix Espargaro risalito dal diciassettesimo al quarto posto. Insomma davvero una domenica speciale per il tricolore.

Valentino Rossi può esultare: Bagnaia e Bezzecchi “figli” dell’Academy VR46

Bagnaia e Bezzecchi
Bagnaia e Bezzecchi festeggiano sul podio di Assen (AnsaFoto)

A festeggiare in particolar modo è stato però Valentino Rossi. Il campione di Tavullia, pur non essendo più in pista a battagliare, ha ancora un seguito di fan mostruoso su ogni circuito. Il suo lascito per la MotoGP è a dir poco sensazionale, anche in termini di talenti coltivati. Non va dimenticato infatti che sia Bagnaia che Bezzecchi sono due frutti dell’Academy del “Dottore” e si allenano costantemente con lui nel Ranch di Tavullia. Marco Bezzecchi fa poi parte del team da lui diretto, il Mooney VR46, con Uccio Salucci alla guida. Non è un caso infatti che il 23enne di Rimini abbia fatto un bel giro di pista alla fine con la bandiera del suo idolo in spalla. Per sottolineare il risultato straordinario, Valentino ha voluto postare un suo pensiero su Twitter.

Pecco Bagnaia e Bez primo e secondo in MotoGp ad Assen, una giornata indimenticabile, grazie al loro talento ed al grande lavoro di tutti nella VR Riders Academy, nel VR46 Racing Team e della Ducati corse. Oggi godiamo, siamo sul tetto del mondo“.