Roma e Milan su un big europeo: la sfida di mercato è accesissima!

164

Roma e Milan su un big europeo: la sfida di mercato è accesissima! Entrambe hanno individuato un ottimo rinforzo a centrocampo

Maldini e Massara da una parte, Tiago Pinto dall’altra, sono in attesa di capire se potranno completare un innesto di qualità. Il Psg ha offerto in giro per l’Europa uno dei suoi esuberi dorati.

Roma e Milan
Roma e Milan si sfidano sul mercato (AnsaFoto)

C’è un nome sul quale convergono le attenzioni di Roma e Milan in questo momento. Le due squadre italiane si stanno guardando intorno per rinforzare il centrocampo e hanno individuato in Georgino Wijnaldum il profilo giusto per alzare il livello di qualità della rosa. L’olandese ha le caratteristiche giuste per sfondare in Serie A e a 31 anni è ancora in un’età più che competitiva. La sua parentesi al Psg non è andata come sperato. L’anno scorso approdò a Parigi dopo aver vinto tutto con il Liverpool (Champions e Premier League nel giro di due anni). Qualcuno ha ipotizzato potesse avere la pancia piena in questa stagione, altri parlano di poco feeling con Pochettino. Fatto sta che Wijnaldum ha collezionato 31 presenze in Ligue 1 ma molte partendo dalla panchina. Un impiego part-time che probabilmente non è piaciuto al giocatore che ha immediatamente chiesto la cessione in questa sessione estiva.

Roma e Milan su Wijnaldum: il Psg apre al prestito secco e le due italiane ci pensano

Wijnaldum
Georgino Wijnaldum (AnsaFoto)

Con un contratto fino al 2024 il Psg è disposto a cedere Wijnaldum anche in prestito. I quasi 9 milioni di euro netti a stagione guadagnati sono cifra proibitiva quasi per tutti in Europa, ragion per cui i parigini potrebbero pagare metà dell’importo per venire incontro ai desiderata del centrocampista. Come detto Roma e Milan hanno ricevuto il suo dossier sul tavolo rispettivamente di Tiago Pinto e di Massara. I due club italiani ci stanno pensando seriamente, sapendo che non dovrebbero pagare nulla per il cartellino (prestito secco) ma al limite la metà dell’ingaggio (4,5 milioni di euro). Su tale cifra non è comunque applicabile il Decreto Crescita visto che lo si può sfruttare solo su contratti oltre i 48 mesi. Al momento i rossoneri sembrerebbero in vantaggio, viste le difficoltà ad arrivare a Renato Sanches e lo spazio salariale lasciato libero da Frank Kessie. L’ex numero 8 del Liverpool vuole risolvere in fretta la vicenda e ha chiesto al suo entourage di chiudere massimo entro la prossima settimana. Vedremo chi tra giallorossi e rossoneri alla fine la spunterà.