Tour de France, 18esima tappa: Vingegaard si prende tutto

211

Con una straordinaria fuga in salita sull’ultimo strappo verso il traguardo, Vingegaard stappa Pogacar e guadagna parecchi secondi nella classifica generale del Tour de France

Incredibile impresa di Jonas Vingegaard che conquista anche la 18esima tappa sul traguardo in salita dell’Hautacam.

Jonas Vingegaard (ANSA)

Pogacar cade ma va in crisi e chiude in ritardo rispetto alla maglia gialla che aumenta considerevolmente il suo vantaggio in vista della tappa a cronometro di sabato.

Tour de France, Vingegaard allunga

Dopo quella di ieri, vinta da Pogacar, un’altra tappa straordinaria che per tutta la gara vede Pogacar e Vingegaard costantemente incollati a controllarsi a vicenda, sempre con grande eleganza e fair-play. La scena del danese, maglia gialla, che attende Pogacar, scivolato in difesa senza grandi danni ma in ritardo, è di ciclismo d’altri tempi. Lo sloveno ringrazia stringendo la mano al suo avversario. E il duello continua…

Ordine d’arrivo e classifica generale

Tour France Pogacar Vingegaard
Grande fair play nel testa a testa tra Pogacar e la maglia gialla Vingegaard (AP LaPresse)

Con l’ultima salita, quella dell’Hautacam, lo scenario cambia ancora. Van Aert prima attacca e i distacchi a poco a poco si allungano con Gareth Thomas e Kuss, fino a quel momento in coda insieme ai più forti, perdono contatto. A cinque chilometri dall’arrivo grazie anche all’appoggio di Van Aert, Vingegaard saluta e se ne va. E stavolta Pogacar che aveva sempre attaccato non riesce a reagire. Un’azione imperiosa e decisa che vede la maglia gialla cogliere le difficoltà di Pogacar e vincere, allungando ulteriormente in classifica generale con 1.04” sul traguardo sullo sloveno con Van Aert a 2.10” e Thomas a 2.54”.

Distacchi importanti che si rispecchiano nella classifica generale: Vingegaard tiene Pogacar a distanza di sicurezza, 3.40” che sono un margine ampio in vista della cronometro con Thomas a 8.00”. Il Tour de France forse da oggi, ha già il suo prossimo vincitore.