Calciatori sotto controllo: un top club schiera gli investigatori

140

Un top club mette sotto controllo i calciatori della propria rosa per evitare le conseguenze di vita notturna ed eccessi

Inizia la nuova stagione agonistica. E alcuni club hanno deciso di cambiare atteggiamento e tattica non solo sul campo ma anche fuori.

Calcio
Calcio (Ansa Foto)

É sicuramente il caso del Paris Saint Germain che ha investito moltissimi soldi anche questa stagione rinnovando il contratto di Kylian Mbappe con un contratto principesco.

Calciatori, dolce vita vietata

Ma il principe Nasser Al Khelaifi, cui fare collezione di titoli in Francia non interessa più, ha imposto un regolamento estremamente rigido ai suoi giocatori. Secondo quanto rivelato dall’Equipe il presidente del club e l’allenatore Christophe Galtier, con la supervisione del direttore generale del club Luis Campos, avrebbe stilato un codice comportamentale rigidissimo avvallato dal club.

Le nuove regole del PSG

Mbappé
Mbappé con la maglia del Psg (AnsaFoto)

Le nuove regole di spogliatoio sono state comunicate alla squadra una decina di giorni fa, e sarebbero state oggetto di discussione. Tolleranza zero: nei confronti di ritardi, permessi speciali e atteggiamenti disinvolti fuori dal campo.

Lo scorso anno diversi giocatori finirono sotto accusa per alcune feste private un po’ al di sopra delle righe. Molti lasciavano il campus di Poissy, quartier generale dove la squadra tiene i suoi allenamenti per pranzo. Arrivando con qualche ritardo nella sessione pomeridiana per via del traffico, che in quella zona di Parigi è tremendo.

Di qui la risposta della società: in caso di doppia seduta di allenamento ogni giocatore mangerà in sede, se vorrà potrà riposare nella sua camera allestita presso la foresteria del centro di allenamento.

Due dirigenti del club dirigono una vera e propria task force di investigatori incaricati di sorvegliare i giocatori. Tutti i club e i locali dove lo scorso anno i giocatori erano ‘abbonati’ a feste e dolce vita, sono stati informati. L’ingresso è interdetto ai giocatori. Le sanzioni economiche saranno durissime.