DAZN, proteste e pioggia di reclami: intervengono AGCom e Lega Calcio

295

Come prevedibile la prima giornata di Serie A ha provocato notevoli conseguenze con migliaia di proteste da parte di abbonati DAZN a causa delle difficoltà di connessione alla piattaforma streaming

Servizio clienti preso d’assalto, telefonicamente e in chat. Nervi tesi, molte proteste e – stando a un primo bilancio ancora ufficioso – migliaia di richieste di disdetta.

DAZN

Sia direttamente al customer service di DAZN che a TIM Vision che propone in bundle – insieme a Mediaset Infinity e ai contenuti della piattaforma TIM – anche i prodotti del colosso che dallo scorso anno ha acquisito le partite di Serie A.

DAZN, polemiche dopo i disservizi

Oggi i tempi di attesa per collegarsi telefonicamente al customer service telefonico di DAZN erano biblici. Non meno di un’ora. Una lunghissima attesa su una musichetta swing fino a quando non rispondeva uno degli operatori dedicati o non cadeva la linea. Molte proteste anche all’utenza Whatsapp di DAZN e al link del sito ufficiale.

La richiesta, da parte di tutti è… come rescindere il contratto e farsi rimborsare.

Lega Serie A e AGCom chiedono un chiarimento

Serie A
(AP LaPresse)

Nel frattempo si registra anche la presa di posizione della Lega Serie A che, insieme ad AGCom, l’autorità governativa che sovrintende alle trasmissioni televisive ai diritti e alla tutela dei consumatori di radio-tv e web, hanno immediatamente indetto un tavolo tecnico. La riunione urgente è stata convocata dal sottosegretario allo sport Valentina Vezzali. Anche perché la questione, interessando un’industria di massa come quella del calcio, una delle prime per PIL in Italia, in piena bagarre elettorale, è ovviamente diventata anche di interesse politico.

I tempi saranno immediati. L’AGCom ha chiesto chiarimenti immediati con una nota scritta: “A seguito dei gravi disservizi registratisi durante le trasmissioni delle partite di calcio della prima giornata del campionato di Serie A e delle numerose segnalazioni pervenute, chiediamo con urgenza chiarimenti a DAZN su quanto accaduto e su come la società sta operando per evitare il ripetersi di disservizi in occasione della prossima giornata”.

Anche la Lega Serie A ha immediatamente inviato a DAZN una nota scritta di deploro: “Le rassicurazioni da voi ricevute in vista dell’avvio del campionato con la vostra comunicazione del 2 agosto si sono dimostrate del tutte insufficienti – si legge nella e ci troviamo, ancora una volta, costretti a chiedervi conto dei gravissimi disservizi che hanno danneggiato la visione degli eventi da parte di numerosi utenti durante la prima giornata di campionato”.

Intanto sabato si gioca di nuovo: altro spezzatino. Quattro gare sabato, due alle 18.30 e due alle 20.45. Stesso calendario per domenica con altre due gare lunedì, prima Cremonese-Roma e poi Sampdoria-Juventus a chiudere il programma.

Non è la prima volta che DAZN affronta problemi seri di messa in onda, frequenti anche nel corso dell’ultima stagione.