US Open, Camila Giorgi spreca: questa eliminazione è un peccato

215

In netto vantaggio al terzo set del match contro Madison Keys, Camila Giorgi perde al tie-break l’accesso al terzo turno dello US Open

Mancava un solo game, pochi punti. Ma Camila Giorgi è crollata proprio sul più bello quando la partita contro l’americana Madison Keys sembrava a un passo dalla conclusione vincente.

US Open Camila Giorgi Sportitalia 010922
Camila Giorgi, fuori al secondo turno dello US Open (AP LaPresse)

Avanti 5-2 nel terzo set contro la statunitense, la marchigiana è completamente uscita dal match, ha subito tre game uno dietro l’altro e sul 5-5 ha disperatamente cercato di mantenere il controllo della partita: senza riuscirci.

US Open, Camila Giorgi eliminata

Sono tanti i motivi di rammarico per Camila Giorgi che aveva tutte le possibilità di tenere testa alla Keys, considerando anche il fatto che in più di un’occasione l’italiana è sembrata nettamente superiore alla sua avversaria. Per l’azzurra, al momento numero #67 del ranking mondiale, la partita rispecchia l’andamento di una stagione a tratti altalenante. Tra promesse e disillusioni.

Tra rimonte e black out

US Open Camila Giorgi Sportitalia 010922
Camila Giorgi numero 67 del ranking WTA (AP LaPresse)

Con l’americana avanti 4-1 nel primo set, la Giorgi ha una splendida reazione che la vede inanellare cinque game consecutivi che chiudono il primo set con grandissima autorevolezza. Madison Keys torna in partita nel secondo set in un canovaccio del tutto diverso. Giorgi avanti 3-0 e Keys che si impone in rimonta, complici alcuni momenti di blackout della marchigiana.

Dodici punti persi di fila. Il game è andato anche se nel finale la Giorgi ha una reazione che la aiuta nel terzo set quando l’italiano torna avanti. Poi un nuovo black-out, quello decisivo. Il servizio dell’azzurra perde lucidità e la Keys ne approfitta per imporsi al super tie-break, per la verità mai davvero in discussione. Punteggio finale 6-4, 5-7, 7-6 (10-6). Le occasioni sprecate pesano enormemente. Le la squadra femminile italiana esce mestamente dallo US Open fin dal secondo turno.

Berrettini invece grazie alla vittoria di ieri è già certo del prossimo turno nientemeno che contro Andrew Murray.