Ciclismo, Vuelta tra Covid e cadute: si ritira un Big assoluto – VIDEO

208

La Vuelta, terza classica a tappe del ciclismo internazionale dopo Giro e Tour, entra nella sua settimana finale tra molti problemi e tante defezioni

Tanto entusiasmanti si erano rivelati il Giro d’Italia, vinto dall’australiano Hindley, e il Tour de France, con l’epico duello tra Pogacar e Vingegaard culminato con il trionfo del danese a Parigi, quanto sofferta è la 77esima edizione della Vuelta a Espana che parte oggi per la 17esima tappa.

Ciclismo Vuelta Sportitalia 070922
(Foto ANSA)

Mancano ancora cinque giorni al termine della gara che si concluderà domenica a Madrid. Ma mai come quest’anno la corsa ha subito difficoltà e problemi.

Vuelta, decine di casi di Covid

Ieri, prima della partenza della 16esima tappa, si è registrato l’ennesimo ritiro eccellente a causa del Covid. Quello di Maxim van Gils, costretto a fermarsi dopo i test molecolari che hanno riscontrato la sua positività. In tutto, a ieri, i casi erano ben 24. Tutti certificati e sanciti dal ritiro. In una edizione che tuttavia ha visto alcuni ciclisti positivi ma regolarmente al via delle competizioni perché la loro carica virale era stata giudicata non pericolosa.

Roglic cade in volata: conseguenze serie

Alcuni team si sono trovati davvero falcidiati dalle assenze a gara ormai in corso. E altri hanno dovuto fare i conti con le cadute. La più drammatica ieri, in una corsa per ora dominata con una certa tranquillità dal belga Evenepoel che sembrava avere solo nello sloveno Roglic e nello spagnolo Mas avversari in grado di impensierirlo sulle ultime asperità del percorso.

Quella di ieri è stata davvero una tappa drammatica per Roglic, caduto rovinosamente in volata con ferite molto dolorose a gomito, spalla, ginocchio e anca.

Lo sloveno è salito sul bus della Jumbo Visma sorretto dallo staff ed è andato in albergo zoppicando vistosamente. Il tutto in una giornata che lo aveva visto tentare attacchi a più riprese su Evenepoel. Caduto proprio in volata, a poche decine di metri dal traguardo, Roglic è arrivato con enormi difficoltà. E pochissimi istanti fa ha deciso di lasciare la corsa e di ritirarsi.