Infortunio Pogba, altro colpo di scena in casa Juve: i tempi di recupero

114

Retroscena Pogba, la clamorosa decisione della Juventus: è cambiato tutto. Il francese è finito sotto i ferri nella giornata di ieri

Dopo un lungo temporeggiamento sulle condizioni del suo ginocchio, il centrocampista si è convinto a ricorrere all’operazione chirurgica. I tempi di recupero sono di due mesi.

Pogba
Paul Pogba (AnsaFoto)

La seconda vita di Paul Pogba alla Juventus è cominciata non nel migliore dei modi. Subito dopo un paio di allenamenti nel ritiro negli Usa il ginocchio ha fatto crack. Secondo alcuni il problema era già in fase avanzata ai tempi di Manchester. Il menisco esterno è un punto molto delicato e la scelta dell’operazione avrebbe allungato i tempi di recupero. Il centrocampista della nazionale francese ha scelto la terapia conservativa, con il chiaro obiettivo di provare ad essere presente al Mondiale in Qatar. Poi all’improvviso, ieri tutto è cambiato. Pogba ha provato a testare le proprie condizioni in campo, ma dopo i test di rito si è reso conto che la situazione non era migliorata come sperato. I medici della Juventus, che già avevano consigliato l’operazione a luglio, sono tornati alla carica per convincerlo.

Retroscena Pogba, non si voleva operare nemmeno ieri: i medici della Juventus lo hanno convinto

Pogba
Paul Pogba si è operato (AnsaFoto)

Come scritto quest’oggi dalla Gazzetta dello Sport, in realtà “Il Polpo” aveva ribadito la sua volontà di non operarsi anche dopo la prova negativa. La voglia di aiutare la propria nazionale era troppo forte e lo ha portato a stringere i denti nonostante il dolore che ancora avvertiva. Alla fine, nella giornata di lunedì, Paul si è lasciato convincere, anche con la promessa di poter tornare in campo in 2 mesi (ovvero l’inizio di novembre). Le tempistiche per rispondere alla chiamata di Deschamps ci sono (esordio nel Gruppo D contro l’Australia il prossimo 22 novembre). Per quanto riguarda la Juventus, invece, la sensazione è che ormai il giocatore tornerà a disposizione direttamente a gennaio, dopo la lunga sosta.

In realtà esiste anche la possibilità che i tempi di recupero possano essere di 40 giorni. In tal caso, oltre ad essere pronto per Qatar 2022, Pogba avrebbe anche il tempo per disputare le ultime 4 partite di Serie A prima del Mondiale e un paio di match del girone di Champions League. La Juve per ora non fa previsioni, ma è soddisfatta di aver convinto il giocatore ad intraprendere la strada più semplice e sicura.