“Lo farò con cattiveria”, Ibrahimovic scatenato: l’annuncio sconvolge i tifosi

168

“Lo farò con cattiveria”, Ibrahimovic scatenato: l’annuncio sconvolge i tifosi. Il fuoriclasse svedese è fermo da maggio per l’intervento al ginocchio

Zlatan Ibrahimovic non è più protagonista sul un campo di calcio. Almeno non ancora. L’intervento al ginocchio a cui si è sottoposto a fine maggio, subito dopo la fine del campionato, dovrebbe consentirgli di tornare a disposizione di Pioli non prima di gennaio 2023.

Ibrahimovic
Ibrahimovic (LaPresse)

Ibrahimovic scelse di rinviare la data dell’operazione proprio per offrire il suo contributo alla conquista dello scudetto, obiettivo ampiamente raggiunto. A questo punto dovrebbero mancare circa quattro mesi al suo ritorno in campo.

Ma nelle ultime settimane sono tornate a circolare con discreta insistenza delle voci in merito ad un suo possibile ritiro dall’attività agonistica.

Più che di notizie concrete però si è trattato di illazioni, ipotesi formulate in base ad alcune congetture.

Sommando il fattore età che avanza inesorabilmente con i tempi lunghi del recupero dall’ennesimo infortunio, in molti hanno creduto che Ibrahimovic fosse pronto ad appendere gli scarpini al chiodo.

Niente di tutto questo, anzi. Zlatan non ha la minima intenzione di mollare, ma nei supiani c’è la vittoria di un altro scudetto con la maglia del Milan, ormai la sua squadra del cuore.

Ibrahimovic è pronto al ritiro? L’annuncio spiazza i tifosi

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)

Intervistato da alcuni organi di informazione, il fuoriclasse svedese ha confermato di voler continuare a giocare. “Ci vuole ancora un po’ di pazienza. Sto bene, manca ancora un po’ di tempo prima di tornare in gruppo con la squadra ma l’importante è prima stare bene e poi ritornare a giocare“.

Di ritiro neanche a parlarne: “Sono ancora il numero uno e quando tornerò in campo lo farò con una cattiveria mai vista“. E’ dunque uno Zlatan Ibrahimovic più carico e detemrinato che mai, che non ha alcuna intenzione di mollare.

La conferma arriva in una risposta a una domanda su un possibile futuro da allenatore: “Se pensassi già a fare l’allenatore vorrebbe anche dire che sto pensando di smettere e non è così. Ho ancora fame e il mio desiderio è continuare a far divertire i tifosi in campo“.

Infine, non può mancare un pensiero per il suo ex procuratore e amico, Mino Raiola, scomparso qualche mese fa: “Mino resterà nel mio cuore e mi mancherà per sempre. Ho sofferto tanto“.