Insigne, parla il presidente del Toronto: rivelato il retroscena sulla vita privata che ha commosso tutti

448

Il presidente del Toronto FC parla di Lorenzo Insigne: ecco svelato il retroscena sulla vita privata che ha commosso tutti.

Il numero uno del club canadese ha parlato della trattativa che ha portato l’ex capitano del Napoli in MLS: il retroscena da lui svelato ha commosso tutti, ecco di cosa si tratta.

Lorenzo Insigne, attaccante del Toronto FC [Credit: web] - Sportitalia
Lorenzo Insigne, attaccante del Toronto FC [Credit: web] – Sportitalia
L’estate di calciomercato in Serie A è stata segnata, oltre che dalle ormai canoniche telenovele, anche dall’emigrazione di talenti azzurri in MLS ed in particolare a Toronto.

Il club canadese,che prima dei nuovi arrivi non navigava di certo in buone acque, ha approffittato dei tanti contratti in scadenza nel campionato italiano per rinforzare al meglio la rosa e sognare un posto nei play off e perchè no, qualcosa in più. L’approdo di Domenico Criscito era già pronto da mesi, sembrava anzi che l’ex Genoa potesse lasciare l’Italia già a marzo, e ha portato esperienza e leadership in difesa.

Bernardeschi ed Insigne hanno invece dato estro, assist e gol al reparto avanzato dei rossoneri e gli importanti numeri dei due, 14 gol e 4 assist in coppia, non fanno altro che confermare la bontà della scelta del Toronto. A convincere i tre, oltre all’ambiziosità del progetto, anche la qualità dello stile di vita che il Canada offre e la passione meno asfissiante dei tifosi che rende più possibili anche le piccole cose.

A saperlo bene è proprio Insigne, il quale, come raccontato dal presidente del club, ha scelto la MLS anche per queste ragioni.

La mancanza era troppo forte, Insigne ha scelto Toronto anche per questo

Al netto dei recenti problemi personali vissuti da Lorenzo Insigne, assente nelle ultime uscite di campionato proprio per questa ragione, il suo inizio di avventura americana può essere assolutamente visto come positivo.

I 6 gol e 2 assist in 9 partite costituiscono un bottino più che sostanzioso per l’ex Napoli parso spesso dominante tecnicamente. Oltre all’aspetto tecnico però, nella sua scelta c’è anche altro. Bill Manning, presidente del Toronto FC, ha parlato ai microfoni di DAZN proprio del trasferimento dell’ex capitano azzurro rivelando un toccante aneddoto sulla scelta di Insigne.

Bill Manning, presidente del Toronto FC [Credit: web] - Sportitalia
Bill Manning, presidente del Toronto FC [Credit: web] – Sportitalia
Insigne mi ha letteralmente detto che il suo desiderio qui a Toronto era quello di poter portare i suoi figli al cinema. Pensateci, a Napoli non poteva nemmeno andare al cinema.”

Una frase che farà discutere ma che fa anche capire i motivi della scelta dell’attaccante azzurro, la volontà di dedicare più tempo alla famiglia e farlo in libertà ha prevalso su tutto il resto, anche eventuali offerte top dall’Europa.