Mourinho, il futuro è lontano da Roma? La decisione spiazza tutti

97

Mourinho, il futuro è lontano da Roma? La decisione spiazza tutti. Il tecnici portoghese ha ancora un anno di contratto con i giallorossi

E’ trascorso poco meno di un anno e mezzo da quando la Roma del presidente Dan Friedkin annunciò, con un comunicato a sorpresa, l’ingaggio di Josè Mourinho. Lo Special One accettò la proposta della società capitolina firmando un contratto triennale.

Mourinho
Josè Mourinho (Ansa)

La prima stagione sulla panchina giallorossa, segnata da un campionato non proprio trascendentale, è stata impreziosita dalla conquista della Conference League, la nuova competizione ideata dall’UEFA (non senza polemiche) con l’obiettivo di permettere a squadre meno blasonate di vincere un trofeo internazionale.

In questo secondo anno la Roma di Mourinho sembrava poter alzare l’asticella delle ambizioni: l’ingaggio di giocatori affermati ed esperti come Matic, Wijnaldum e Dybala sulla carta avrebbe accrescere il livello qualitativo della rosa giallorossa.

Questo primo scorcio di stagione però, complice soprattutto i tanti infortuni che hanno condizionato il rendimento della squadra, sembra aver smentito le impressioni della vigilia.

La Roma ad oggi appare molto lontana dalle migliori squadre del campionato e l’obiettivo di conquistare un posto in Champions League sembra lontano anni luce. Ma Josè Mourinho non è intenzionato a mollare.

Mourinho, il futuro è a Roma: rinnovo in vista?

Mourinho
Josè Mourinho (LaPresse)

Anzi, pare che i progetti a medio termine del tecnico lusitano prevedano un clamoroso rinnovo di contratto con la società giallorossa.

In alcune interviste rilasciate a dei magazine internazionali, lo Special One ha dichiarato di trovarsi perfettamenta a suo agio nella Capitale e che ha in animo di proseguire la sua avventura nella Roma ben oltre i tre anni previsti dall’attuale contratto.

L’argomento rinnovo non è ancora oggetto di discussione e analisi: il presidente Dan Friedkin in questo periodo è impegnato soprattutto a portare avanti concretamente il progetto del nuovo stadio, l’impianto di proprietà della Roma che dovrebbe sorgere nel 2027 in un quartiere popolare della Capitale.

Ma è certo che al momento opportuno, magari allo scadere della prossima primavera, l’imprenditore americano prenderà in esame l’ipotesi del rinnovo di contratto di Josè Mourinho. Il rapporto tra lo Special One e la Roma potrebbe trasformarsi in un matrimonio di lunga data.