ATP Masters 1000 Parigi, Fognini e Musetti: uno passa l’altro no

178

L’Italia sarà rappresentata da almeno uno dei suoi atleti negli ottavi di finale dell’ATP Masters 1000 di Parigi Bercy

Nonostante tutto l’Italia c’è. A dispetto di acciacchi, infortuni e malesseri assortiti che hanno purtroppo ridimensionato la squadra azzurra in questo finale di stagione ancora molto intenso.

Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti, agli ottavi dell’ultimo Masters 1000 dell’anno (Ansa Foto)

Con Jannik Sinner eliminato fin dal primo turno dallo svizzero Huesler, così come Lorenzo Sonego, battuto al primo giro dall’americano Tiafoe e Matteo Berrettini costretto a rinunciare all’ultimo istante al torneo, toccava a Lorenzo Musetti e Fabio Fognini portare l’Italia agli ottavi di finale del torneo di Parigi Bercy, ultimo ATP Masters 1000 della stagione.

ATP Masters 1000, Musetti passa

Vittoria importantissima per Lorenzo Musetti che accede agli ottavi di finale battendo con una prova estremamente convincente il georgiano Basilashvili in due set, 6-4 6-2. Poco più di un’ora di gioco, 71’ per la precisione, che a dispetto di qualche concessione non vedono quasi mai in difficoltà il tennista toscano. Bravo nel primo set a conquistare il break decisivo andando poi a servire, vincendo il game a zero, per chiudere la frazione con estrema autorevolezza. Ancora più sciolto nel secondo set Musetti che si porta sul 3-0 strappando due volte il servizio al georgiano, in confusione sia sul servizio che su alcuni scambi estremamente fallosi. E pratica archiviata.

Fognini, concentrato sul doppio

ATP Masters Parigi Sportitalia 021122
Fabio Fognini, impegnato nel secondo turno di Parigi Bercy (Foto ANSA)

Musetti al secondo turno affronterà un compito arduo, se non proibitivo contro il norvegese Casper Ruud, testa di serie #3 del torneo, vittorioso in due set su uno dei beniamini del pubblico di casa, il veterano Gasquet, battuto ieri 7-6 6-1. L’azzurro avrà poco tempo per recuperare, il turno di gioco è in programma già per domani. Niente da fare invece per Fabio Fognini: 6-0 7-5 per il bulgaro Dimitrov che approfitta di un approccio lento da parte del ligure. Anche se poi è costretto a sudare fino all’ultimo game e non senza qualche sofferenza.

Fognini resta comunque a Parigi, in lizza per il torneo di doppio in coppia con Bolelli. Gli Azzurri, doppio anche della nostra nazionale in Coppa Davis, affronteranno domani Bopanna e Middelkoop per raggiungere i quarti di finale. L’obiettivo è arrivare alla finale di Bercy e conquistare i punti necessari a portare Fognini-Bolelli alle ATP Finals di Torino.