Marc Marquez, le sue parole sono un profondo allarme: tifosi allo sbando!

161

Marc Marquez, le sue parole sono un profondo allarme: tifosi allo sbando! Il pilota della Honda punta forte sul 2023 per il suo rilancio

Il distacco accusato quest’anno dai migliori è un campanello di allarme anche in vista della prossima stagione. L’HRC deve lavorare molto per colmare il gap con la Ducati e anche con l’Aprilia.

Marc Marquez
Marc Marquez (AnsaFoto)

Fino al 2019 era praticamente imbattibile, in grado di dominare in lungo e in largo la stagione di MotoGP. Marc Marquez non ha mai avuto problemi a portare a casa i suoi titoli mondiali, nemmeno quando Dovizioso lo insidiava con la Ducati. Alla fine nonostante qualche sconfitta sul corpo a corpo la sua superiorità era visibile e tangibile su quasi tutti i circuiti del campionato. Arrivato a otto allori, però, ci è messa la caduta di Jerez a interrompere il trend positivo. Quella che sembrava una semplice frattura all’omero si è trasformata in un’odissea medica di cui ancora non si conosce bene il finale. Quattro operazioni, l’ultima negli Stati Uniti che si spera sia definitiva, con il braccio destro che presenta un deficit di forza e lo costringe ad alcune pause. In queste condizioni era quasi impossibile essere competitivo in questo 2022, fatto di alti e bassi e qualche lampo di vero Marquez. A 29 anni, però, c’è tutto il tempo per programmare il futuro e puntare ad un nuovo titolo iridato. Per farlo, però, ha bisogno anche di una Honda all’altezza, specie vedendo il divario tecnico che ad oggi separa l’HRC da Ducati, Aprilia, Yamaha e KTM. 

Marc Marquez lancia l’allarme in vista del 2023: “La Honda deve migliorare molto per vincere il Mondiale”

Marquez
Marc Marquez (AnsaFoto)

Domenica va in scena l’ultimo appuntamento di questo campionato e a Valencia Marquez vuole ben figurare. In settimane l’otto volte campione ha svolto sedute con il motocross, a testimonianza che il braccio sembra reggere.

Ho sofferto molto a livello muscolare dalla Thailandia all’Australia, ma ad esempio già da Sepang a qui, sono migliorato molto. Sono riuscito a fare motocross ad esempio, il che è un grande passo avanti per me. Già da domani proveremo alcune cose per prepararci ai test di martedì, ma da sabato ci concentreremo sul fine settimana perché voglio fare bene davanti ai nostri tifosi su un circuito che mi piace“, ha dichiarato il fenomeno di Cervera alla vigilia delle prime prove di Valencia. “I buoni risultati segnati in Asia non bastano, dobbiamo fare un grande passo avanti per lottare per il campionato del mondo il prossimo anno”.