Italbasket, clamorose rivelazioni su Banchero: “Sono disposto a tutto”

374

Italbasket, clamorose rivelazioni su Banchero: “Sono disposto a tutto”. Il ventenne talento di Seattle sta stupendo tutti al suo esordio in NBA

Negli Stati Uniti si parla praticamente solo di lui e di un inizio che ha lasciato tutti a bocca aperta. Si parla del ventenne talento del basket americano Paolo Banchero, vent’anni appena, che nei suoi primi match giocati nell’NBA ha offerto prestazioni a dir poco memorabili.

Paolo Banchero
Paolo Banchero (LaPresse)

La storia di questo nuovo talentuoso virgulto della pallacanestro mondiale è simile a quella di altri giovani campioni poi diventati autentici fuoriclasse.

La nuova stella degli Orlando Magic è figlio della ex cestista americana Rhonda Smith e di Mario Banchero, italoamericano di origini liguri i quali si conobbero nel periodo in cui frequentavano l’Università di Washington.

Nel febbraio del 2020, poco prima che scoppiasse la pandemia da Covid-19, Paolo Banchero ha ottenuto la cittadinanza italiana tramite ius sanguinis che gli permette sia nell’immediato che per il futuro di poter rappresentare l’Italia a tutti i livelli nelle competizioni internazionali.

La prima significativa svolta della sua carriera ha una data precisa: 23 giugno 2022 quando Banchero viene scelto dagli Orlando Magic come prima scelta assoluta al Draft NBA. A metà ottobre il talento italo-americano fa il suo esordio in NBA contro i Detroit Pistons, mettendo a segno 27 punti e confezionando 5 assist.

Italbasket, clamorose novità in vista per Banchero: annuncio vicino

Banchero
Paolo Banchero (LaPresse)

Era dai tempi di un giovanissimo LeBron James che un rookie non riusciva a confezionare una simile prestazione. Basti pensare che nelle prime quattro partite da professionista Banchero ha sempre fatto mettere a referto almeno 20 punti, diventando la terza prima scelta assoluta a riuscirci nella storia della NBA.

Dopo un inizio così sfolgorante, al ventenne talento di Seattle è stata posta la domanda cruciale: “Con quale Nazionale giocherai?“. La riposta ha fatto impazzire di gioia tutti gli appassionati di basket: “Voglio indossare la maglia azzurra dell’Italia“.

Da quel momento è partita una sorta di gara ad inseguimento, soprattutto da parte della Federazione italiana di pallacanestro. Sia il presidente Petrucci che il commissario tecnico della Nazionale Gianmarco Pozzecco hanno da subito messo in moto la macchina organizzativa che dovrà portare a compimento il passaggio in azzurro di Banchero.

Italbasket, Pozzecco disposto a tutto: “Dormirò a casa di Banchero”

Pozzecco
Gianmarco Pozzecco (LaPresse)

Mentre l’ex playmaker di Varese e Bologna da un lato è al lavoro per riuscire a portare l’Italia ai prossimi Mondiali del 2023, dall’altro sta lavorando per portare quanto prima in azzurro Paolo Banchero, che sta facendo faville al suo debutto in NBA.

Il giocatore con passaporto italiano ha ribadito il proprio amore per l’Italia e ha dichiarato che vuole giocare con la nostra Nazionale ma le tempistiche del suo debutto sono ancora tutte da definire.

Il commissario tecnico ne ha parlato nel corso di un’intervista: “Andrò a trovarlo a Orlando i primi di dicembre col Presidente Petrucci e il dg Trainotti. Saranno 4 giorni intensi, se necessario andrò a dormire a casa sua. Lo seguo, di lui mi colpisce la capacità di mescolare al meglio disciplina, umiltà e autostima”.

Dunque una vera e propria delegazione tricolore incontrerà Paolo Banchero tra qualche settimana, per convincere definitivamente il giocatore e stilare un piano per il debutto in azzurro. La speranza è che il giovane fenomeno possa guidare la Nazionale ai Mondiali tra meno di un anno.