Calcio in lutto, una morte improvvisa: ha giocato in Champions League

447

Calcio in lutto, una morte improvvisa: ha giocato in Champions League. Una nuova tragedia a pochi giorni dalla scomparsa di Vialli

Non è un periodo facile per il calcio mondiale, colpito nelle scorse ore da un altro lutto. Dopo le morti di Pelè e Gianluca Vialli, che hanno lottato a lungo contro un tumore, nelle ultime ore è arrivata la notizia di un altro lutto, questa volta improvviso.

Lutto nel calcio
Lutto nel calcio – sportitalia.it

A soli 40 anni infatti è morto Modeste M’Bami, ex centrocampista camerunese che ha passato gran parte della sua carriera in Europa con ottimi risultati, tra Francia e Spagna. Non a casa aveva vestito tra le altre le maglie di PSG, Olympique Marsiglia e Almeria

La notizia, non a caso, è stata ufficializzata proprio dal PSG con un post sui social. Dopo la fine della sua carriera in effetti M’Bami era rimasto a vivere in Francia, a Le Havre, e per il pubblico transalpino era ancora un nome caro.

Calcio in lutto, una morte improvvisa: Modeste M’Bami ha giocato a lungo in Europa

Modeste M’Bami era nato a Yaoundé, la capitale del Camerun, nel 1982, e aveva cominciato a giocare a calcio nelle giovanili della Kadji Sport Academy di Douala. A 16 anni poi aveva firmato il suo primo contratto importante con la Dynamo FC Douala, sempre in patria, debuttando nel campionato camerunese.

Intanto però lo avevano adocchiato i club europei e così nell’estate 2000 è arrivato in Francia, acquistato dal Sedan che all’epoca giocava in Ligue 1. Una prima stagione interlocutoria, con 10 presenze, in una squadra che si era piazzata nelle zone alte della classifica. Ma dalla seconda stagione è diventato titolare e non l’ha più scalzato nessuno.

Modeste M'Bami PSG
Modeste M’Bami al PSG (Sportitalia.it)

Nell’estate 2003 poi la prima chiamata importante, quella del PSG che gli fece firmare un quinquennale. Risultato finale? Nella prima stagione i parigini, che non erano ancora la corazzata costruita di qatarioti, arrivarono secondo con lui come titolare. In più M’Bami vinse per la prima volta la Coppa di Francia da grande protagonista.

L’anno successivo debuttò anche in Champions League subendo però un grave infortunio che lo limitò anche nella stagiome successiva, nonostante la vittoria di un’altra Coppa di Francia. Alla fine della stagione 2006 passò ai rivali dell’Olympique Marsiglia e di nuovo subito un secondo posto, poi un terzo e ancora un secondo per soli 3 punti dietro al Bordeaux.

Modeste M’Bami grande anche in Nazionale: la vittoria alle Olimpiadi ma anche una tragedia che ha fatto la storia

Dopo tre stagioni a Marsiglia, M’Bami provò a giocare in Champions League ma dovette ripiegare per la Spagna, giocando nella Liga con la maglia dell’Almeria. Un paio di stagioni non con lo stesso livello di rendimento del passato prima di emigrare in Oriente. Tfra Cina e Arabia ha giocato con le maglie di Dalian Aerbin, Changchun Yatai, Al-Ittihad. Infine i Millonarios in Colombia e due stagioni con il Le Havre prima di smettere.

La sua è stata anche una grande carriera con la Nazionale. Ancora giovanissimo partecipò alla Coppa d’Africa Under 20 in Ghana e al Mondiale Under 20 in Nigeria. Poi debuttò in Nazionale maggiore il 18 giugno 2000 battendo 3-0 sulla Libia.

M'Bami all'Almeria
M’Bami all’Almeria (Sportitalia.it)

Nell’estate 2000 fu convocato per la spedizione olimpica a Sydney dove il Camerun vinse l’oro e lui fu decisivo nei quarti contro il Brasile di Ronaldinho segnando la rete decisiva ai supplementari.

Con la Nazionale in tutto 37 presenze e 3 reti. Ma anche una grande tragedia perché era in campo durante la Confederations Cup 2003 in Francia. Nella aprtita contro la Colombia il suo compagno Marc Vivien Foè, allora 28enne, collassò in campo e morì poi negli spogliatoi per colpa di un attacco cardiaco.