US Open, Djokovic a un passo dalla leggenda: Zverev ko al quinto set

280

US Open, Djokovic a un passo dalla leggenda: Zverev ko al quinto set. Il fuoriclasse serbo supera a fatica il talento tedesco e vola in finale

Djokovic
Novak Djokovic (Getty Images)

Novak Djokovic è già entrato a pieno titolo nella storia del tennis. Ora è a un solo incontro dal diventare la leggenda vivente di questo sport. Il trentaquattrenne fuoriclasse serbo, numero uno incontrastato del Ranking Atp, pochi minuti fa ha conquistato l’accesso in finale all’ultimo torneo del Grande Slam in programma nel 2021, gli Open degli Stati Uniti. Sul cemento di Flushing Meadows, Djokovic ha battuto in cinque set al termine di una battaglia durata tre ore e quaranta il tedesco di origine russa Alexander Zverev, testa di serie numero quattro del torneo e fresci vincitore della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo.

LEGGI ANCHE>>>Federer o Djokovic, l’ex campione non ha dubbi sul più forte di tutti i tempi

LEGGI ANCHE>>>US Open, Djokovic sorprende tutti: “Questa volta sarà durissima”

Complice forse l’importanza della posta in palio, Djokovic non è riuscito ad esprimersi al meglio contro un avversario che proprio ai giochi olimpici era riuscito a batterlo. Nonostante questo, la forza caratteriale e la personalità del campione alla lunga hanno fatto la differenza. Nole si è imposto su Zverev in cinque set (4-6 6-2 6-4 4-6 6-2), mantenendo costante il controllo del match e confermando la sua netta superiorità sul giovane e ambizioso avversario. Domani è in programma l’ultimo atto degli US Open: tra Djokovic e la conquista dellintero Slam in un’unica stagione c’è solo Daniil Medvedev, numero due del Ranking ATP e già finalista a Flushing Meadow nel 2019.

LEGGI ANCHE>>>Tennis, l’ammissione di Medvedev: le sue parole spiazzano i fan

Medvedev
Daniil Medvedev (Getty Images)

US Open, Djokovic è pronto ad un’altra battaglia: l’impresa è dietro l’angolo

Si annuncia tutto fuorchè semplice l’ostacolo Medvedev per il numero uno del Mondo. Ma l’occasione di diventare il primo tennista della storia a conquistare tutti e quattro i tornei del Grande Slam in un’unica stagione è troppo ghiotta per farsela sfuggire. Nessuno prima di lui è riuscito, da quando è iniziata l’era Open nel 1960, a centrare un risultato simile. Neanche i suoi due acerrimi rivali di sempre, Roger Federer e Rafa Nadal, sono riusciti a conquistare il poker di tornei dello Slam nello stesso anno solare. L’impresa è davvero vicina, guai a farsela sfuggire.