Barcellona, l’obiettivo di Laporta è clamoroso: trattative già avviate

136

Barcellona, l’obiettivo di Laporta è clamoroso: trattative già avviate. Il presidente blaugrana cerca un traghettatore, a giugno il grande colpo

Barcellona UEFA Laporta
Joan Laporta, residente del Barcellona (Getty Images)

Nel Barcellona regna il caos più totale. Il club blaugrana è infatti alle prese con la crisi tecnica più clamorosa degli ultimi 30 anni. Se pensiamo che fino a poche stagioni fa si parlava degli azulgrana come di un modello sia economiche sportivo, ora lo scenario si è ribaltato completamente: il bilancio segna un rosso di portata abnorme (i debiti complessivi sfiorano il miliardo di euro), la squadra ha perso nel corso degli anni giocatori di grande spessore, con Messi ovviamente su tutti e la dirigenza ha completato l’opera di distruzione sbagliando tutte le mosse più importanti.

LEGGI ANCHE>>>Barcellona nel caos, Koeman vicino all’addio: c’è un italiano in ballo

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, scambio con il Barcellona: Allegri ci pensa

Ma se in campionato il rendimento di Piquè e compagni è tutto sommato accettabile (il distacco dal vertice è di appena una manciata di punti) appare a dir poco catastrofico il rendimento in Europa: dopo due giornate della fase a gironi di Champions League, il Barcellona è ultimo in classifica con 0 punti frutto di due pesanti sconfitte contro Bayern Monaco e Benfica. Il rischio di incassare una clamorosa precoce eliminazione dal torneo continentale più prestigioso è tremendamente concreto. Inevitabile sulla scorta di questi risultati, che la posizione di Ronald Koeman sia in bilico. Anzi, secondo la stampa sportiva catalana, il tecnico olandese è a un passo dall’esonero.

LEGGI ANCHE>>>Barcellona, è un periodo nero: Koeman perde una stella per molto tempo

Guardiola
Pep Guardiola (Getty Images)

Barcellona, il presidente Laporta sogno il ritorno di Guardiola a giugno

Per la sua sostituzione sono in corsa almeno tre nomi di tecnici già sondati: l’ex capitano Xavi, l’attuale ct del Belgio Roberto Martinez e Andrea Pirlo. Ma il vero obiettivo del presidente del Barcellona, Laporta, ha il volto e il carisma di Pep Guardiola, il catalano più famoso del mondo. Il numero uno blaugrana sogna di riportare in panchina l’uomo dei grandi trionfi del quadriennio 2008-2012, per questo da qui a giugno vorrebbe affidarsi a un traghettatore. Si tratta però di un’operazione quanto meno complicata: Guardiola potrebbe effettivamente lasciare il Manchester City al termine della stagione, ma non è scontato che dica sì alle proposte della sua ex squadra, alla luce delle evidenti difficoltà economiche e finanziarie del club. Per questo la candidatura di Pirlo ad oggi resta la più accreditata.