Ferrari, Mattia Binotto fissa il nuovo obiettivo: tifosi al settimo cielo

171

Ferrari, Mattia Binotto fissa il nuovo obiettivo: tifosi al settimo cielo. Il team principal della Rossa è già al lavoro per il prossimo anno

Ferrari Binotto
Mattia Binotto, team principal della Ferrari (Foto: Getty)

Moderato ottimismo per il finale di stagione e rinnovata fiducia in vista del prossimo anno. Questo il clima che si respira in casa Ferrari alla luce del discreto risultato ottenuto nel Gran Premio di Turchia sul circuito di Istanbul. Nel corso della gara sia Leclerc che Sainz, a prescindere dai rispettivi piazzamenti finali (4/o e 8/o) hanno dato la sensazione di poter competere non solo con la McLaren, avversaria diretta per la conquista del terzo posto nella classifica del Mondiale costruttori, ma addirittura con Red Bull e Mercedes. Una buona notizia per la Rossa che inizia a raccogliere i primi frutti della nuova power unit montata sulle due vetture.

LEGGI ANCHE>>>Formula 1 Turchia, vince Bottas sotto la pioggia: ci guadagna Verstappen

LEGGI ANCHE>>>Ferrari, le dichiarazioni di Leclerc non lasciano dubbi: tifosi entusiasti

Raggiungere e superare il team di Woking non dovrebbe essere un problema per la Ferrari: sette punti e mezzo rappresentano un divario assolutamente colmabile nei prossimi Gran Premi, a cominciare da quello di Austin in programma tra due settimane. A Maranello però si guarda già alla prossima stagione: il 2022, nelle intenzioni e nei programmi di tutti, dev’essere l’anno del definitivo rilancio della Rossa. Sfruttando l’introduzione del nuovo regolamento, la Ferrari dovrà tornare a competere sia per il Mondiale piloti che per il titolo costruttori.

LEGGI ANCHE>>>F1, assenza al Gp della Turchia per la Ferrari: il motivo

Leclerc
Charles Leclerc (Getty Images)

Ferrari, Binotto tra obiettivo presente e speranze future: il team principal al lavoro per il 2022

La conferma di quanto sia ben avviato il lavoro della Ferrari per la prossima stagione è l’assenza del team principal Mattia Binotto ai prossimi Gran Premi di Messico e Brasile in programma rispettivamente il 7 e il 14 novembre. Il massimo dirigente della Rossa resterà infatti a Maranello per seguire da vicino le fasi cruciali del progetto per il 2022. Lo stesso Binotto però, intervistato dal magazine tedesco Auto Motor und Sport, sottolinea l’importanza di chiudere al meglio questa stagione: “Il terzo posto è il nostro obiettivo e per ottenerlo è importante imparare a lavorare sotto pressione”.