Formula 1, la Williams corre nel futuro: il nuovo progetto è clamoroso

141

Formula 1, la Williams corre nel futuro: il nuovo progetto è clamoroso. Il team inglese ha presentato i nuovi importanti piani di sviluppo

Formula 1: la Williams di Russel
La Williams in azione (Getty Images)

Il mondo della Formula 1 ha deciso: le macchine da corsa si adegueranno gradualmente agli standard di sostenibilità imposti dai diktat della nuova ‘green economy’. Il dado ormai è tratto e nelle prossime stagioni tutti i team che gareggiano nel circus delle quattro ruote daranno il via a un percorso destinato a realizzare nuovi carburanti eco sostenibili al 100%. L’obiettivo non più differibile, anche tra i bolidi della Formula 1, è raggiungere una maggior tutela e salvaguardia dell’ambiente e del clima. La guerra all’inquinamento dovrà coinvolgere tutti i settori della vita sociale, quindi anche lo sport.

LEGGI ANCHE>>>Formula 1, rivoluzione Williams: decisione ufficiale

LEGGI ANCHE>>>Formula 1, Red Bull: nuove accuse alla Mercedes, sospetti e veleni

La prima tra le case automobilistiche ad ampliare lo sguardo sul futuro a medio e lungo termine è la Williams. Il team inglese con sede a Grove fondato nel 1977 da Frank Williams e Patrick Head ha presentato poche ore fa un progetto sofisticato e del tutto innovativo. Un programma particolarmente ambizioso che ha il 2030 come punto di arrivo e che si basa su cinque pilastri che le consentiranno di candidarsi come una delle realtà più attente all’ambiente dell’intero panorama della Formula 1, anche qui entro il 2030.

LEGGI ANCHE>>>GP Turchia Formula 1, Hamilton chiama e Leclerc risponde subito

Capito
Jost Capito team principal della Williams (Getty Images)

Formula 1, la Williams programma il futuro: entro il 2030 spazio a carburanti ecosostenibili

La Williams si sta focalizzando, in primis, sul capitolo Climate Action che prevede una strategia mirata alla riduzione dell’emissione di combustibili fossili nella propria sede, diminuendo al tempo stesso lo spreco d’acqua e l’accumulo di rifiuti per creare una propria energia rinnovabile. Il secondo punto è la Biodiversity Stewardship, ossia la strategia inerente ai metodi che la squadra potrà attuare per proteggere e preservare la biodiversità. Ma il più ambizioso è l’ultimo punto denominato Purpose Driven Leadership il cui obiettivo è la crescita esponenziale del team Williams che punta ad imporsi come leader della sostenibilità nel panorama automobilistico mondiale.