Max Verstappen, anche il suo team lo incorona: il paragone ingombrante

228

Max Verstappen ha un futuro luminoso davanti a se. Ne sono convinti in Red Bull: i dirigenti hanno scomodato Sebastian Vettel nel paragone

Max Verstappen
Lapresse

La vittoria del mondiale di Formula 1 da parte di Max Verstappen è ancora negli occhi di tutti gli appassionati di alta velocità. L’olandese è riuscito dove tanti altri avevano fallito, ovvero spodestare dopo anni di dominio la Mercedes e Lewis Hamilton.

Un titolo che, vista anche la giovane età del pilota Red Bull, fa ben sperare la scuderia austriaca convinta di avere dentro casa colui che potrà aprire un ciclo vincente nelle prossime stagioni.

Se prima Verstappen, che veloce lo è sempre stato, si faceva prendere dalla foga e commetteva alcuni errori, ora è arrivato ad un livello di maturazione paragonabile ai top driver del passato. E anche all’interno del suo team c’è chi si sbilancia: è già più forte di Sebastian Vettel.

LEGGI ANCHE: Formula 1, al via la nuova stagione: le date ufficiali del Mondiale 2022

Max Verstappen e il paragone con Vettel, Marko è sicuro: “Lui è più forte”

Marko
Lapresse

Helmut Marko, responsabile del programma giovani della Red Bull, ha visto crescere sia l’olandese che il tedesco, entrambi passati dalla Toro Rosso prima di approdare al team ufficiale e vincere il mondiale.

Per Marko Verstappen è decisamente più forte di Seb: “Senza dubbio Max è più forte – ha commentato il 78enne di Graz – e lo si distingue dal fatto che Verstappen non ha bisogno di un warm-up, di un giro riscaldamento. Quando piove, gli altri fanno cinque o otto tornate, mentre lui esce e fa subito il miglior tempo”.

Marko ha poi elogiato l’olandese per aver cambiato atteggiamento rispetto ai suoi esordi in Formula 1: “È un po’ meno aggressivo – ha aggiunto – ed ora riesce ad analizzare meglio il quadro generale. Questa è una differenza importante. Nei primi anni voleva essere il più veloce in ogni momento e in ogni circostanza. Ora ha imparato a controllarsi, e lo fa solo se è strettamente necessario”.

LEGGI ANCHE: Lewis Hamilton, altro che corse: svelato il suo nuovo progetto

Insomma, in Red Bull sono convinti di aver fatto la scelta giusta per il presente e per il futuro: del resto Vettel riuscì a vincere 4 titoli con la scuderia austriaca, ma Max potrebbe superarlo nei prossimi anni.