Roma-Juventus, rientro record per un titolare: Allegri può sorridere

419

Il big match della seconda di ritorno Roma-Juventus ritrova un protagonista in extremis: Giorgio Chiellini è guarito dal Covid

Roma Juventus
Lapresse

Domenica pomeriggio, per la seconda giornata di Serie A, si giocherà allo stadio Olimpico Roma-Juventus. La sfida tra giallorossi e bianconeri rappresenta finora lo scontro tra le due grandi deluse del campionato: la squadra di Torino, nonostante l’addio di Ronaldo, sperava di poter lottare per il primato con il ritorno di Allegri; i capitolini, invece, non hanno visto una svolta a livello di risultati con il passaggio di testimone da Fonseca a Mourinho.

Ieri la Roma è capitolata a Milano, complici alcuni episodi arbitrali e soprattutto un match giocato con poca concentrazione e qualità. La Juve, invece, ha pareggiato con il Napoli ma ancora una volta ha dimostrato poca lucidità in entrambe le fasi.

C’è da dire che i bianconeri avevano parecchie assenze, soprattutto in difesa dove al centro sono venuti a mancare per motivi diversi sia Bonucci che Chiellini. Ora però il capitano è pronto a riprendersi il posto per il big match dell’Olimpico.

LEGGI ANCHE: Juventus-Napoli 1-1, Highlights, Voti, Tabellino: big match in equilibrio

Roma-Juventus, Chiellini è guarito dal Covid: domani torna ad allenarsi

Chiellini
Lapresse

“Giorgio Chiellini ha effettuato il controllo con test diagnostico (tampone) per Covid-19 con esito negativo. Il giocatore pertanto guarito e non più sottoposto al regime di isolamento si unirà alla squadra domani al JTC“. Questo il comunicato della Juventus che ufficializza il ritorno in gruppo del difensore azzurro.

Notizia che sicuramente farà esultare Max Allegri, visto che proprio Chiellini fu uno dei protagonisti della sfida di andata. Dall’altra parte, invece, i problemi per Mourinho saranno davvero tanti.

Sia Karsdorp che Mancini, infatti, sono stati espulsi a San Siro e non saranno della partita. La difficoltà starà soprattutto nel sostituire il laterale olandese, visto che all’occorrenza si potrebbe tornare alla difesa a 4.

LEGGI ANCHE: Mourinho, spunta un retroscena clamoroso: “E’ successo tre anni fa”

Tre le opzioni a disposizione del portoghese: spostare Ibanez sulla destra e arretrare Cristante al centro della difesa, giocare con El Shaarawy terzino destro oppure far debuttare direttamente Maitland-Niles, appena atterrato a Ciampino e con un solo allenamento in gruppo.