Ferrari, il giudizio che stronca Charles Leclerc: parola di Marko

308

Charles Leclerc non è ancora pronto per vincere il mondiale: parola di Helmut Marko che ha stroncato il pilota della Ferrari

Charles Leclerc
Lapresse

Il mondiale di Formula 1 si è concluso da meno di un mese, ma già i tifosi e gli addetti ai lavori si stanno proiettando sulla prossima stagione che, come preannunciato, vedrà dei grossi cambi al regolamento e delle vetture totalmente nuove.

La speranza per i supporters della Ferrari è quella di vedere finalmente una rossa competitiva e pronta per giocarsi il titolo alla pari con Mercedes e Red Bull. Del resto la scuderia del cavallino ha più volte dichiarato di aver lavorato intensamente alla monoposto del 2022, sacrificando le ultime due stagioni che sono state avare di soddisfazioni.

C’è poi da capire quale sarà la strategia del team italiano in merito al primo pilota: Charles Leclerc, in passato, ha dimostrato di poter competere ad alti livelli, ma Carlos Sainz al suo primo anno è riuscito a far meglio del compagno di squadra. Cosa che è balzata agli occhi degli osservatori più attenti.

LEGGI ANCHE: Max Verstappen, arriva l’annuncio clamoroso: riguarda il suo futuro

Ferrari, Charles Leclerc è davvero pronto per il Mondiale? Helmut Marko la pensa diversamente

La Ferrari n 16
Lapresse

Helmut Marko, ad esempio, è convinto che il prossimo mondiale sarà ancora riservato ad Hamilton e Verstappen: “Sia noi che la Mercedes abbiamo il potenziale e le persone per garantirci una continuità. Questo potrebbe regalarci ancora un duello ai massimi livelli, soprattutto perché non c’è nessun altro pilota al livello di Hamilton e Verstappen”.

Nella sua intervista rilasciata a “Auto, Motor und Sport” il responsabile della Red Bull ha fatto il punto della situazione anche sui piloti emergenti: “Lando Norris può tenere il passo dei migliori. Leclerc è stato ‘smitizzato’, per così dire, da Sainz. Russell sicuramente sarà una sfida interna più probante per Hamilton, anche a livello politico, perché è inglese ed è incredibilmente veloce in qualifica. In gara non c’era un grande divario rispetto a Latifi, dunque dovrà mettersi alla prova”.

LEGGI ANCHE: Formula 1, cambio ai vertici? Toto Wolff ha la soluzione

Una bocciatura vera e propria per il monegasco della Ferrari che, senza dubbio, avrà voglia di far ricredere Marko e tutti i suoi detrattori.