Roma, Mourinho è in bilico? Arriva la risposta definitiva, tifosi divisi

459

Roma, Mourinho è in bilico? Arriva la risposta definitiva, tifosi divisi. Il tecnico portoghese è in discussione dopo il clamoroso ko contro la Juventus

Mourinho
Josè Mourinho (Lapresse)

Una sconfitta a dir poco catastrofica, un punto di non ritorno dalle conseguenze inimmaginabili. La dinamica del clamoroso, folle ko incassato dalla Roma contro la Juventus segna quasi certamente la fine di qualsivoglia ambizione dei giallorossi in questo campionato. Sono nove in questo momento i punti di distacco dei capitolini dalla zona Champions, ma potrebbero diventare dodici se l’Atalanta riuscisse a battere il Torino nel match della 20/a giornata rinviato per lo stop imposto ai granata dalla ASL di Torino.

LEGGI ANCHE>>>Roma-Juventus 3-4, Highlights, Voti, Tabellino: bastonate della Signora

LEGGI ANCHE>>>Mourinho, spunta un retroscena clamoroso: “E’ successo tre anni fa”

Quegli inquietanti otto minuti, dal 70′ al 78′, in cui la Juventus ha ribaltato completamente il risultato, passando dall’1-3 al 4-3, secondo alcuni osservatori può rappresentare la fine, con larghissimo anticipo, del percorso di Josè Mourinho sulla panchina giallorossa. Una buona fetta della tifoseria da ieri sera invoca, neanche troppo sottovoce, l’esonero immediato dello Special One indicato come il principale responsabile della fallimentare stagione della Roma. L’euforia innescata dall’annuncio, nove mesi fa, dell’ingaggio del tecnico portoghese da parte della famiglia Friedkin è ormai un lontanissimo e sbiadito ricordo. Il progetto portato avanti dalla proprietà insieme all’ex allenatore di Chelsea, Inter e Real Madrid sembra già arrivato al capolinea.

LEGGI ANCHE>>>José Mourinho non si nasconde: “Non li allenerei mai”

Mourinho
Josè Mourinho (Lapresse)

Roma, Mourinho si conferma: “Altro che mollare, resterò in giallorosso per i prossimi tre anni”

Ma nelle dichiarazioni a caldo rilasciate subito dopo la gara contro la Juventus, Mourinho ha spazzato via in un colpo solo qualsiasi ipotesi di un addio anticipato alla Capitale: “Se qualcuno pensa che io possa mollare o andarmene al termine di una stagione del genere sbaglia di grosso. Voglio far crescere la Roma e portarla in alto: per farlo resterò qui fino alla conclusione del contratto, cioè tra due anni e mezzo“. Chissà de Dan Friedkin è d’accordo….