“Preferisco Verstappen a Leclerc”: l’annuncio clamoroso di un ex protagonista della F1

487

“Preferisco Verstappen a Leclerc”: l’annuncio clamoroso di un ex protagonista della Formula 1. I due giovani piloti stanno dando vita ad un grande duello quest’anno

Con una Ferrari tornata finalmente competitiva in molti immaginano una battaglia simile a quella vissuta lo scorso anno, con Hamilton protagonista. Il migliore al momento sembra essere Max.

Verstappen e Leclerc
Verstappen e Leclerc sul podio (AnsaFoto)

Le prime due gare di questo 2022 ci hanno consegnato una Formula 1 più spettacolare che mai. Ci sono tutti gli ingredienti per vivere una stagione esaltante, tra il cambio di regolamento azzeccato, il ritorno della Ferrari ai vertici e almeno tre piloti fenomenali in griglia. Si perchè nonostante le disgrazie di Jeddah, anche Hamilton potrà dire la sua una volta sistemati i problemi di gioventù della sua Mercedes W13. Per ora, però, a rubare la scena sono loro due: Verstappen e Leclerc. Il duello è sull’1-1 dopo le bellissime sfide di Bahrain e Arabia Saudita. Giri veloci a ripetizione, sorpassi e contro sorpassi, pochissimi errori e cuore oltre l’ostacolo. Entrambi hanno appena 24 anni ma guidano come dei veterani. L’olandese della Red Bull è sempre stato un mostro di precocità, ma anche il monegasco non è da meno. Il suo obiettivo in questo campionato è strappare proprio quel numero 1 dalla vettura di “Mad Max”.

Flavio Briatore non ha dubbi: “Nel mio team prenderei Verstappen”

Flavio Briatore
Flavio Briatore (AnsaFoto)

Eppure c’è chi non avrebbe dubbi a scegliere Verstappen in un ipotetico fanta-team, al posto di Leclerc. Uno che di Formula 1 e di campioni se ne intende, ovvero Flavio Briatore. L’ex manager di Benetton e Renault, ha rilasciato una recente intervista a Radio Rai, in cui affronta anche questo argomento.

Prenderei Verstappen, è il pilota migliore in Formula 1 e lo abbiamo visto l’anno scorso. Ha più esperienza, ha lottato per un mondiale ed è il campione. Comunque se avessi i soldi, li prenderei entrambi“.

Sul GP di Jeddah spiega: “È stato un duello con due piloti bravissimi e molto corretti, al limite, ma senza fare polemiche e questo fa bene a tutto lo sport della F1 e ai tanti ragazzi che si sono riavvicinati come spettatori. Il duello è stato fantastico“.

Poi sul Circus attuale aggiunge: “Questa Formula 1 è completamente diversa, così fa bene a tutti quanti. Anche l’America sta riscoprendo la F1, Miami ad esempio è sold out da tre mesi. Lo scorso anno abbiamo finito il mondiale con un GP incredibile e quest’anno abbiamo iniziato prima con una doppietta Ferrari e poi con la gara dell’Arabia Saudita, una delle più belle viste negli ultimi tempi”.

Per quanto riguarda le prospettive del campionato conclude Briatore: “La Ferrari ha una vettura competitiva, che lo sarà per tutto l’anno. Poi per il titolo può succedere qualsiasi cosa, l’importante è che la macchina funzioni. Se la giocheranno fino alla fine e speriamo riescano a vincerlo, dipenderà molto da piloti e strategie. Tra due o tre gare ci sarà anche la Mercedes, Hamilton ha lottato, non ha mollato e resta un grande campione, tornerà. E anche Alonso sta facendo bene”.