Ferrari, arriva l’annuncio super di Binotto: quanto entusiasmo tra i tifosi

530

Ferrari, arriva l’annuncio super di Binotto: quanto entusiasmo tra i tifosi. Il Cavallino rampante dopo il grande avvio di stagione è atteso da altre conferme nei prossimi Gran Premi

Primo posto nel mondiale piloti e nella classifica costruttori. L’inizio della nuova stagione di Formula 1 da parte della Ferrari ha lasciato a bocca aperta anche i più inguaribili tra gli ottimisti. Nei primi due Gran Premi, in Bahrain e in Arabia Saudita, Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno rubato la scena grazie a una macchina, la nuova F1-75, rivelatasi da subito molto competitiva. Il team di Maranello ha evidentemente interpretato al meglio le norme introdotte dal nuovo regolamento imposto dalla FIA. Solo la Red Bull del campione del mondo in carica Max Verstappen è stata finora in grado di tenere il passo delle due Ferrari.

Leclerc e Sainz
Leclerc e Sainz (Ansa)

Ma due gare non sono sufficienti per disegnare un quadro attendibile e definitivo delle forze in campo. La Mercedes, apparsa in evidente affanno sia in Bahrain che in Arabia Saudita, è al lavoro per ridurre quanto prima il gap dalle due rivali e già tra una settimana, in occasione del Gran Premio d’Australia potrebbe tornare competitiva ai massimi livelli. Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, è comunque sicuro della grande qualità del lavoro svolto da tecnici e ingegneri nella realizzazione della F1-75: “Penso che mantenere il livello di sviluppo nel corso di una stagione sia sempre una sfida – ha spiegato il manager italo-svizzero – non solo per noi, ma per tutte le squadre”.

Ferrari, Binotto è convinto: “Siamo più forti rispetto alle stagioni con Vettel”

Binotto
Mattia Binotto (Ansa)

L’ultima volta in cui la Ferrari è stata in corsa per la conquista del mondiale piloti risale alla stagione 2018, quando Sebastian Vettel conquistò il 2/o posto alle spalle dello scatenato Lewis Hamilton. E Mattia Binotto si dice sicuro che rispetto a quella stagione, in cui al vertice del team del Cavallino rampante c’era Maurizio Arrivabene, la Rossa sia più competitiva e convinta dei propri mezzi.

“I nostri concorrenti sono molto forti e hanno dimostrato di essere molto competitivi mentre la Ferrari continua Binotto -, nelle opportunità presentatesi nel 2017 e nel 2018 ha perso un po’ di terreno con lo sviluppo della macchina. Da allora- ha concluso il manager italo-svizzero – abbiamo migliorato i nostri strumenti quali la galleria del vento, le metodologie, il processo ed il simulatore. Oggi siamo molto più preparati rispetto al passato”.