“Mi si è gelato il sangue”: grande spavento per Valentino Rossi, cosa è successo

513

“Mi si è gelato il sangue”: grande spavento per Valentino Rossi, cosa è successo al campione di Tavullia nel primo appuntamento con le auto

A Imola ha iniziato la sua nuova carriera da pilota automobilista professionista, con qualche alto e basso. Il nove volte iridato ha spiegato cosa non è andato nel suo esordio.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (AnsaFoto)

C’era una grandissima attesa per la nuova vita sportiva di Valentino Rossi. Il 43enne di Tavullia ha debuttato lo scorso week end nella 3 Ore di Imola del GT World Challenge Europe. Una gara conclusa con un 17° posto che lascia l’amaro in bocca, specie per quelle che erano le premesse. Il risultato è stato però condizionato da un errore nella corsia box, dato che il #46 non è riuscito subito ad indovinare la sua corretta piazzola di sosta. Il grande traffico in pit-lane ha condizionato la gaffe, non attribuibile perciò al 100% al driver italiano.

L’approccio di Valentino Rossi alla guida della sua R8 non era stato malvagio, anzi. Appena entrato in pista per il suo turno aveva fatto registrare il miglior tempo di 1:41.525 ma ha dovuto fare i conti, così come gli altri piloti, con l’ingresso della Safety Car. La “neutralizzazione” ha portato tutti i piloti ad affollare la corsia box e da lì lo sbaglio.

Valentino Rossi racconta i problemi avuti a Imola: troppa confusione ai box

Rossi in auto
Valentino Rossi (AnsaFoto)

Il sette volte campione della MotoGP ha voluto poi spiegare bene cosa è successo in quei complicati frangenti.

“Il mio meccanico è stato coperto dall’arrivo di un’altra macchina. Lo cercavo, ma era in ritardo: ho guardato, guardato, guardato… ma lui non c’era. Quando ho capito che era passato il mio box mi si è gelato il sangue. Con un po’ di esperienza in più le prossime volte cercherò di capire quale è la mia zona dove fermarmi senza guardare il meccanico del lollipop”. Insomma un misunderstanding che può capitare e che ha complicato i piani del “Dottore”. Per rivedere ora in pista Rossi bisognerà attendere il mese prossimo, quando si correrà sul circuito di Brands Hatch.

La famosa pista inglese, sede in passato anche del Mondiale di F1, ospiterà a maggio la prima delle cinque tappe sprint, una di queste sarà anche in Italia, a Misano Adriatico. Saranno due le prove previste, entrambe da 60 minuti con un cambio pilota obbligatorio a metà di entrambe le gare.