GP Australia, show nelle prove libere: super sfida Leclerc-Verstappen

344

GP Australia, show nelle prove libere: super sfida Leclerc-Verstappen. I protagonisti delle prime due gare della stagione rischiano di dominare anche sul circuito di Melbourne domenica prossima

Straordinaria Ferrari, ma la Red Bull del campione del mondo in carica Max Verstappen risponde da par suo. Questi primi passi del mondiale di Formula 1 2022 stanno riportando clamorosamente alla ribalta il Cavallino rampante, che continua ad offrire la netta sensazione di poter puntare fin da subito alla conquista del titolo. Dopo la doppietta in Bahrain e il 2/o e 3/o posto conquistati in Arabia Saudita, le Rosse puntano con decisione al successo anche sul circuito di Melbourne teatro del Gran Premio di Australia. I risultati delle prime sessioni di prove libere del resto parlano chiaro: Charles Leclerc e Carlos Sainz dispongono di una macchina super competitiva a cui l’unico in grado di opporsi è proprio Max Verstappen.

Leclerc
Charles Leclerc (Ansa)

Il pilota monegasco ha fatto segnare il miglior tempo della seconda sessione di prove libere precedendo proprio Verstappen di oltre 24 centesimi. Al terzo posto si è piazzato Carlos Sainz che accusa un lieve ritardo dal compagno di squadra. Dunque, la Ferrari sta confermando anche in Austrlia la sua attuale schiacciante superiorità sul resto della concorrenza. L’unico in grado di inserirsi nel duello tutto in famiglia tra i due piloti della Rossa è il campione del mondo in carica. Leclerc, Verstappen e e Sainz sono racchiusi in una manciata di centesimi.

GP Australia, Leclerc e Verstappen si danno battaglia: Hamilton ancora in crisi

Charles
Charles Leclerc (Ansa)

Chi continua ad accusare problemi è invece la Mercedes. La W13 sembra lontana anni luce dalle rivali. Nella seconda sessione di prove libere Lewis Hamilton ha fatto segnare solo il 13/o tempo, staccato di oltre due secondi dalla Ferrari di Leclerc. Sono trascorsi solo tre mesi a mezzo dalla fine del mondiale 2021, ma sembra passato un secolo.

Il lavoro certosino portato avanti in oltre un anno dal team di Maranello, seguendo per filo e per segno le norme introdotte dal nuovo regolamento imposto dalla FIA, ha dato subito dei frutti straordinari. La Ferrari, ad oggi, è la scuderia che ha interpretato meglio di tutti i nuovi dettami del regolamento. Tra le Rosse e la riconquista del mondiale piloti sembra esserci soltanto la Red Bull.