Marcell Jacobs, il suo segreto per correre più veloce: nessuno lo sapeva!

274

Marcell Jacobs, il suo segreto per correre più veloce: nessuno lo sapeva! Lo sprinter azzurro è ormai l’uomo da battere sui 100 metri

Un aspetto odontoiatrico gli ha permesso di spiccare definitivamente il volo negli ultimi mesi. Una scelta che è balzata all’onore delle cronache solo di recente e che ha stupito molti appassionati.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs (AnsaFoto)

La sua ascesa è stata così rapida da lasciare tutti a bocca aperta, degna del suo sprint sui 100 metri. Marcell Jacobs dalla scorsa estate è diventato l’uomo copertina dell’atletica italiana, con due splendide medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi di Tokyo (100 metri e staffetta 4×100). Fino ai 26 anni avevano sentito parlare di lui solo gli esperti del settore, descrivendolo, prima da saltatore in lungo e poi da velocista, come un ottimo talento ma discontinuo e non “inquadrato”. Poi qualcosa all’improvviso è cambiato. L’incontro con la sua mental coach, una preparazione fisica curata ancor più nel dettaglio e una maturazione tecnica evidente, gli hanno permesso di spiccare letteralmente il volo. La pausa post olimpica aveva gettato delle ombre sulla sua reale volontà di rimanere all’apice. In realtà l’atleta originario di El Paso, stava semplicemente mettendo a punto tutti i tasselli per tornare più forte e competitivo.

Marcell Jacobs, un dente del giudizio in meno per sfrecciare più forte: il motivo

Jacobs
Jacobs (AnsaFoto)

In pochi sanno che per migliorare ulteriormente le sue meravigliose performance, Jacobs è ricorso ad una piccola operazione odontoiatrica negli scorsi mesi. Proprio sul finire del 2021, infatti, Marcell ha estratto un dente del giudizio per correre ancora più veloce. Per chi non comprendesse il motivo dell’intervento va sottolineato come l’occlusione e l’arco dentale possano influire sulla postura. Jacobs lo ha fatto per riequilibrare le frequenze tra la gamba sinistra e quella destra, in passato non perfette. In uno sport dove contano a dismisura i dettagli non è un aspetto secondario. Gli esperti valutano anche un guadagno di qualche decimo e se la lotta contro il cronometro è così serrata, la cosa può fare la differenza. In più va specificato come migliorare “l’assetto dentale” possa aiutare anche ad evitare infortuni di natura muscolare, cosa di cui aveva sofferto in passato l’atleta delle Fiamme Oro. Dopo averlo visto sfrecciare ai Mondiali Indoor di Belgrado, la speranza è che questa nuova verve lo possa condurre alla conquista del titolo iridato a Eugene, nella rassegna mondiale di luglio.