DAZN, ennesimo ribaltone sui diritti tv: si riapre la trattativa

236

DAZN, ennesimo ribaltone sui diritti tv: si riapre la trattativa. La piattaforma streaming angloitaliana ha acquisito l’esclusiva di tutto il campionato di Serie A fino al 2023-2024

La prima stagione di Serie A trasmessa per intero e in esclusiva su DAZN è risultata nel complesso inferiore alle attese. La qualità del servizio offerto dalla piattaforma streaming che l’estate scorsa ha acquisito i diritti del campionato fino al 2024 non ha soddisfatto in pieno i tanti tifosi e appassionati che l’estate scorsa hanno sottoscritto l’abbonamento.

E gli stessi vertici aziendali della società anglo-italiana non ritengono lusinghieri i risultati ottenuti in questi otto mesi di campionato. Tanto che da più parti da qualche settimana si vocifera di un possibile parziale passo indietro di DAZN in vista della prossima stagione.

DAZN
DAZN (LaPresse)

Voci e indiscrezioni che si rincorrono da giorni e che trovano una parziale conferma nelle pagine de Il Sole 24 Ore. L’autorevole quotidiano economico rivela che da qualche giorno hanno preso il via i primi contatti, definiti esplorativi, tra il management di DAZN e i vertici aziendali di Sky per ridiscutere del possibile ritorno della società di streaming sulla piattaforma satellitare.

Il colosso di Comcast in realtà non ha mai accantonato del tutto la possiiblità di rientrare in gioco nella partita dei diritti televisivi del campionato. Per questo c’è la convinzione che alla fine dsi questa tormentata stagione la Serie A tornerà ad essere visibile sui canali dell’emittente satellitare.

DAZN, sarà decisivo il ruolo di TIM nella trattativa con Sky

Sky
Sky (LaPresse)

Sull’esito della trattativa con Sky, secondo le notizie diffuse da Il Sole 24 Ore, avrà un peso decisivo l’attuale rapporto che intercorre tra DAZN e TIM. Un eventuale cessazione dell’esclusiva su TIM Vision potrebbe quasi certamente produrre nuovi scenari. In quel caso, infatti, le due parti si siederebbero a tavolino per rinegoziare una nuova partnership.

E in questo caso la piattaforma streaming potrebbe tornare a valutare offerte da parte dell’emittente satellitare. Va ricordato infatti che l’estate scorsa i vertici di Sky avevano dovuto incassare un ‘No‘ secco da DAZN all’offerta di 500 milioni di euro per poter trasmettere in coesclusiva tutte le partite del campionato di Serie A. Ma ora lo scenario è radicalmente mutato e per la prossima stagione tutte le ipotesi sono in ballo.