Esonero Spalletti, è già tutto scritto: clamoroso nome scelto dal Napoli

281

Napoli, il dopo Spalletti è già scritto: clamoroso nome scelto da De Laurentiis. Il rapporto con il tecnico toscano sembra essere già al capolinea

Per la prossima stagione il presidente dei partenopei punta a cambiare strada, cercando di ricreare quell’entusiasmo che è venuto meno nelle ultime settimane. I tifosi stentano a crederci.

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (AnsaFoto)

Sembrava essere un binomio perfetto quello composto la scorsa estate da Aurelio De Laurentiis e Luciano Spalletti. I due volevano costruire un grande Napoli e almeno per tre quarti della stagione ci sono riusciti. I partenopei sono stati seriamente in corsa per lo scudetto fino ad un paio di settimane fa, quando hanno deciso di gettare tutto alle ortiche con un punto in tre partite. Le sconfitte con Fiorentina ed Empoli, intervallate dallo scialbo pareggio con la Roma, ha posto definitivamente la pieta tombale sulle speranze di sogno tricolore. A rovinare tutto però, è stato anche il modo in cui i due protagonisti hanno vissuto il dopo partita del Castellani. La rimonta in extremis degli uomini di Andreazzoli ha mandato in tilt il rapporto tra presidente e allenatore degli azzurri. Il ritiro previsto a Castelvolturno, poi il dietrofront con l’idea delle cene e in mezzo un bel duello rusticano faccia a faccia a margine di un allenamento della squadra. La fiducia reciproca si è definitivamente incrinata e ora il divorzio a fine anno appare sempre più probabile.

Napoli, il dopo Spalletti è già scritto: il nome scelto è quello di Vincenzo Italiano

Italiano
Vincenzo Italiano (AnsaFoto)

Secondo quanto riportano da Firenze, però, il nome del sostituto di Spalletti sarebbe clamoroso. Si perchè De Laurentiis vorrebbe per la propria panchina proprio quel Vincenzo Italiano che ha aperto la crisi del Napoli. L’ex tecnico dello Spezia è legato da un contratto lungo con la Viola ma potrebbe usufruire di una clausola rescissoria per liberarsi. D’altronde anche lo scorso anno fece la stessa cosa per lasciare la Liguria e sbarcare in Toscana. Al di là della fragorosa caduta interna di ieri contro l’Udinese, il suo lavoro è stato davvero impeccabile, riportando la Fiorentina a competere per un piazzamento europeo dopo anni davvero bui. Gli addii di Insigne e forse Mertens, impongono al Napoli di aprire un nuovo ciclo e magari potrebbe essere il caso di farlo con un nuovo tecnico. La bravura di Italiano non si discute e al presidente partenopeo non dispiace già da tempo. In tutto questo che fine farà Luciano Spalletti?