Serie A, scudetto e retrocessione: tutte le possibili combinazioni

1132

Il campionato di Serie A ha emesso i suoi primi verdetti in attesa dei due posticipi in programma questa sera, la Lega ufficializza gli orari dell’ultima giornata

Da ieri Venezia e Genoa sono retrocesse in Serie B. Napoli aritmeticamente terzo e Juventus quarta indipendentemente dal risultato di questa sera contro la Lazio, nella serata dell’addio di Dybala e Chiellini.

Milan Atalanta
Tifosi del Milan in festa prima della partita dell’Inter (AP LaPresse)

Ma il testa a testa per il titolo tra Milan e Inter è rinviato all’ultimo turno di campionato, così come la corsa alla salvezza che ormai coinvolge solo Salernitana e Cagliari.

Serie A, chiarezza sulla corsa scudetto

La vittoria dell’Inter a Cagliari ha ridotto a due punti il ritardo della squadra nerazzurra sui rossoneri. L’ultimo turno prevede l’Inter a San Siro contro la Sampdoria, ormai salva, e il Milan a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Gli emiliani sono certi dell’11esimo posto, ma vincendo potrebbero finire noni, scavalcando Torino e Verona. Il Milan, in vantaggio negli scontri diretti contro l’Inter ha il vantaggio di poter vincere il titolo con due risultati su tre. Basta un pareggio alla squadra di Pioli.

Retrocessione, la corsa tra Cagliari e Salernitana

La Sampdoria è in salvo indipendentemente dalla partita di questa sera in programma a Firenze. I quattro punti di vantaggio sul Cagliari sono un margine sufficiente. A giocarsi l’ultimo posto che garantisce la salvezza sono i sardi e la Salernitana: che sono perfettamente in parità per quanto riguarda gli scontri diretti, che si sono chiusi sia a Salerno che a Cagliari sull’1-1. Dunque la seconda discriminante in caso di arrivo a parità di punti è la differenza reti globali.

La Salernitana è obbligata a vincere. Se i campani dovessero pareggiare, con il Venezia chiamato nell’ultimo turno a Cagliari, a restare in Serie A sarebbero i rossoblu che hanno una differenza reti di gran lunga migliore: -34 rispetto al -41 della Salernitana di Nicola. Un solo risultato possibile dunque per i granata, contro l’Udinese serve la vittoria.

Serie A Genoa
I tifosi del Genoa, retrocessi dopo la trasferta di massa a Napoli (AP LaPresse)

Gli orari dell’ultima giornata

La Lega Calcio ha ufficializzato i turni di gioco dell’ultimo turno. Come previsto sarà ancora una volta spezzatino privilegiando le sfide dirette.

Milan e Inter prima, Salernitana e Udinese poi giocheranno in contemporanea. Così come le squadre coinvolte nella lotta per l’Europa. Tranne la Roma che come già ufficializzato anticiperà il suo impegno con il Torino in considerazione del suo imminente impegno in finale di Conference League,in programma a Tirana mercoledì 25.

Torino-Roma si gioca venerdì alle 20.45. Sabato alle 17.45 tocca a Genoa-Bologna e sempre sabato, alle 20.45, le altre tre partite che decideranno la squadra italiana in Europa della prossima stagione, Fiorentina-Juventus, Atalanta-Empoli e Lazio-Verona. Domenica alle 12.30 Spezia-Napoli. Alle 18 le sfide scudetto, Inter-Sampdoria e Sassuolo-Milan, alle 21.00 quelle per la retrocessione, Salernitana-Udinese e Venezia-Cagliari. Alle 23 la Serie A chiuderà con i suoi ultimi verdetti ufficiali.