Verstappen, l’annuncio è dolce per i tifosi Ferrari: cosa sta succedendo

709

Verstappen, l’annuncio è dolce per i tifosi Ferrari: cosa sta succedendo. L’olandese ha le idee chiare sul Gran Premio di Monaco

Dopo la prima giornata di Prove Libere sembra essere chiaro il leitmotiv di questo week end. La Rossa di Maranello è apparsa imprendibile per la Red Bull, sia sul giro secco che sul passo gara.

Verstappen
Verstappen (AnsaFoto)

L’andamento delle Prove Libere di Montecarlo è stato piuttosto chiaro e ha regalato un venerdì dolce per i tifosi della Ferrari. Come sempre tra le stradine del Principato la cosa più importante è trovare il feeling tra pilota e vettura per spingere al massimo e sfiorare i muri di protezione. Solo così si riesce a fare il tempo in Qualifica e partire davanti ti regala già più di metà vittoria. Ecco allora che il primo posto di Leclerc in entrambe le sessioni suona come un campanello di allarme piuttosto importante in casa Red Bull e soprattutto nel box di Max Verstappen. L’olandese ha chiuso la prima e la seconda sessione addirittura quarto, dietro anche a Sainz e al compagno di squadra Perez. Un distacco che si è andato via via dilatando nel pomeriggio, fino ad arrivare ad oltre quattro decimi. Per una pista così corta è qualcosa che fa preoccupare i tecnici austriaci e che li costringe a correre ai ripari in vista del prosieguo del week end. Un alleato potrebbe essere il meteo, visto che domenica sono previste temperature più basse e qualche scroscio di pioggia.

Verstappen, l’annuncio è pro-Ferrari: “Sono nettamente davanti a noi”

Leclerc
Leclerc tra le curve del circuito di Monaco (AnsaFoto)

Nelle consuete interviste del post prove, Verstappen si è detto sorpreso per quanto avvenuto in pista.

“Ero più contento alla fine del primo turno. Situazione piuttosto complessa. abbiamo fatto un po’ di esperimenti per capire il comportamento della macchina ma dobbiamo lavorare molto sul bilanciamento ed estrarne qualcosa di più, se vogliamo essere più aggressivi nelle curve ed avvicinarci alle Ferrari. Con tanta benzina a bordo però la macchina va abbastanza bene, ma sono tutti dati che dobbiamo studiare a fondo“. Cercare di avvicinarsi alle prestazioni di Leclerc e Sainz è l’imperativo in casa Red Bull. Che la Ferrari fosse più forte a Monaco, per le caratteristiche della F1-75, era cosa ben nota, ma l’importante per i ragazzi di Chris Horner è non perdere troppi punti e occupare interamente la seconda fila in griglia.