Ciro Immobile, la decisione è definitiva: manca solo l’annuncio

312

Ciro Immobile, la decisione è definitiva: manca solo l’annuncio. Il 32enne centravanti campano, da sei anni bomber indiscusso della Lazio, ha scelto il suo futuro

Da sei anni è senza ombra di dubbio il centravanti più prolifico del calcio italiano, il bomber principe della storia della Lazio che ha trascinato alla conquista di una Coppa Italia e di due Supercoppa Italiana, più una qualificazione in Champions League. Stiamo parlando, per chi non l’avesse capito, di Ciro Immobile.

Il 32enne centravanti campano, approdato nella Capitale quasi in punta di piedi nell’estate del 2016,  si è preso le luci dei riflettori a furia di realizzare gol a grappoli. Immobile è entrato nel cuore dei tifosi biancocelesti, sulla scia di grandi attaccante del passato come Chinaglia, Giordano e Beppe Signori.

Immobile
Ciro Immobile (Ansa)

Il legame tra Ciro e l’ambiente Lazio è talmente stretto e profondo che ormai Roma e il club biancoceleste sono diventati la sua città e la sua seconda famiglia. Un rapporto profondo e ampiamente consolidato che porterà Immobile a chiudere la sua carriera in maglia biancoceleste.

Giocherò fino a che il fisico e la testa risponderanno agli stimoli. Cosa farò dopo? Non ho ancora deciso, ma c’è ancora tempo per farlo“. Così aveva risposto l’attaccante partenopeo alle domande dei giornalisti rivoltegli appena qualche mese fa. Ma ora a distanza di tempo sembra che la decisione sul futuro dopo aver appeso gli scarpini sia stata presa.

Immobile, la Lazio per sempre: pronto un futuro da dirigente

Lotito
Immobile e Lotito (Ansa)

Ciro Immobile dopo aver concluso la sua carriera da calciatore, tra non meno un intero lustro, resterà nei quadri della società biancoceleste. Sarà uno dei dirigenti della Lazio proiettata verso il futuro, molto probabimente con una nuova proprietà e un presidente diverso da quello attuale.

Perchè al di là delle voci che circolano da qualche settimana e che non hanno avuto alcun riscontro, non è da escludere che da qui ai prossimi due o tre anni Claudio Lotito possa decidere di mettere in vendita la Lazio. Il club capitolino, in controtendenza con quanto si sta verificando altrove, è infatti uno dei pochi in Serie A ad avere ancora alla guida un imprenditore italiano.

Ma anche la Lazio prima o poi finirà in altre mani, quasi certamente straniere. E Ciro Immobile farà parte del nuovo corso, quando si sarà stancato di fare gol.