Serie A, svolta clamorosa: non era mai successo prima!

210

Serie A, svolta clamorosa: non era mai successo prima! Un cambiamento epocale che non andrà giù ad alcune tifoserie storiche del nostro calcio

E’ stato deciso per motivi cromatici che le maglie verdi non potranno più essere utilizzate, poiché creano confusione con il colore dell’erba del campo. La regola non riguarderà i portieri.

Serie A
Lega Calcio Serie A (Ansafoto)

Vi ricordate delle storiche maglie dell’Avellino o di quella della Nazionale italiana di calcio del 1954 (ripresa in occasione di Italia Grecia del 12 ottobre 2020)? In comune avevano lo sfavillante colore verde, che le differenziava da quasi tutte le altre divise di gioco. Un colore che rappresenta tutt’ora tutte le rappresentative sportive dell’Irlanda, da sempre “all green“. Bene d’ora in poi nel campionato italiano non vedremo più nulla del genere. A deciderlo è stata la Lega Serie A che ha annunciato come per motivi cromatici le maglie verdi non potranno essere utilizzate. 

Nel comunicato diffuso in queste ore si legge: “Dalla stagione 2022/23, sarà vietato il colore verde nelle divise da gioco per i calciatori in movimento”.

Il motivo è il risalto che deve esserci tra i giocatori, con le loro divise, e il campo da gioco in erba. Un modo per avvantaggiare i direttori di gara dandogli una migliore visibilità dell’azione.

Un vantaggio che dovrebbe riguardare anche i tifosi sugli spalti (basti pensare alla terza maglia del Verona dello scorso campionato e alla difficoltà di distinguerla dal terreno di gioco per chi era sugli spalti).

Serie A, svolta clamorosa: addio alle maglie verdi per i giocatori di movimento

Maglie Verdi Serie A
Addio alle maglie verdi in Serie A (AnsaFoto)

La nota recita ufficialmente: “Ogni Società deve disporre di una prima divisa da gioco, con i propri colori ufficiali, che dovrà utilizzare nelle partite interne e nelle partite esterne in cui non vi sia confondibilità di colori con la squadra avversaria, e di una seconda divisa (più eventuali altre), che dovrà essere notevolmente diversa e in contrasto con la prima. A titolo esemplificativo, si considerano notevolmente diverse e in contrasto tra loro, le divise da gioco che non generano confondibilità di colori se indossate da due squadre contrapposte. Inoltre è vietato l’utilizzo di divise da gioco di colore verde per i calciatori di movimento. La cosa non riguarderà quindi i portieri, che dovranno però indossare una casacca in chiaro contrasto cromatico con gli altri giocatori della propria squadra e di quella avversaria.