Calcio nel caos, un club storico è a un passo dal fallimento: il motivo è sconvolgente

350

Calcio nel caos, un club storico è a un passo dal fallimento: il motivo è sconvolgente. La crisi economica continua a mietere vittime tra le società professionistiche

Il Covid-19 ha causato danni irreparabili al mondo dell’economia e di moltissime attività imprenditoriali. Anche la cosiddetta azienda calcio ha subito pesanti conseguenze che a tutt’oggi fanno sentire i loro devastanti effetti, aggravati da una crisi preesistente che vedeva coinvolti parecchie società.

Calcio
Calcio (LaPresse)

L’indebitamento ddei club calcistici era già un tema molto presente prima dell’esplosione della pandemia. Ovviamente, le drastiche restrizioni che hanno colpito l’intero sistema, dalla chiusura degli stadi in giù, hanno inferto un colpo quasi mortale a un numero importante di società di calcio.

In tutti i paesi d’Europa molti club dalle grandi tradizioni hanno subito un drastico ridimensionamento tecnico, altri si sono ritrovati a un passo dal crack economico. Qualcuno invece non ce l’ha fatta e a causa dell’eccessivo indebitamento è stato retrocesso nelle categorie inferiori.

Il riferimento è ad una società di grande nome e prestigio come il Bordeaux, che dalla Ligue1 è stato spedito addirittura in terza divisione, la nostra Serie C.

La Federcalcio francese ha infatti confermato la sentenza di qualche mese fa che condannò i Girondini a scendere fino alla terza divisione a causa dei gravi e tuttora irrisolti problemi finanziari.

Calcio nel caos, dramma in Ligue 1: il Bordeaux rischia il fallimento

Bordeaux
Bordeaux (Ansa)

Appresa la notizia, i dirigenti del Bordeaux proveranno a ribaltare il verdetto attraverso un nuovo ricorso in appello, ma da quanto lasciano filtrare i media francesi le possibilità che la sentenza sia revocata sono minime, se non addirittura inesistenti.

E non è tutto: sempre dalla Francia arriva l’indiscrezione secondo cui lo storico club transalpino sia a rischio fallimento, a causa della drammatica contrazione dei ricavi a cui andrebbe incontro la società in caso di retrocessione in terza divisione.

La Ligue 1 rischia così di perdere uno dei suoi club più importanti e prestigiosi: un club che tanto per dirne una, solo tredici anni fa vinceva il campionato e che nel 2010 giunse a un passo dalla semifinale di Champions League. Ora, invece, avanza più inquietante che mai lo spettro del fallimento e la conseguente ripartenza dalle categorie dilettantistiche.