Tour de France, 15esima tappa: vince Philipsen, classifica immutata

191

Tappa interlocutoria quella che porta il Tour de France a Carcassonne in un finale dedicato ai velocisti

In una giornata caratterizzata da un caldo estremo e da temperature durissime, il Tour de France si concede una tappa di recupero dopo le devastanti salite degli ultimi giorni.

Jasper Philipsen si impone al termine di una delle volate più belle di questo Tour (AP LaPresse)

La vittoria in volata va a Jasper Philipsen, protagonista di uno spunto irresistibile nei 200 metri finali che lo vedono infilarsi tra Pedersen e Van Aert, due ciclisti sulla carta più forti e più esperti di lui. Beffati di nemmeno mezza ruota.

Tour de France, Philipsen in volata

Il primo a partire nel tentativo di sorprendere il gruppo e tutti i velocisti è Benjamin Thomas che parte fortissimo, ma troppo presto. Non regge la sua disperata resistenza al ritorno del gruppo. Finisce nella più classica delle volate che vede il trionfo di Philipsen davanti a Van Aert in una volata folle. Prima vittoria al Tour de France per Jasper Philipsen che si toglie la soddisfazione di lasciare alle spalle superfavoriti come Pedersen e Sagan.

La classifica, tra ritiri e cadute

Tour de France Vingegaard
Jonas Vingegaard, riconfermato in giallo al Tour (Foto ANSA)

Commovente all’arrivo Philipsen che si scioglie in lacrime di fronte alla gioia della sua prima vittoria al Tour: “Ci sono andato vicino in un paio di occasioni e oggi sembrava più dura che mai considerando che avevo tutti i più forti accanto a me, ho scelto una traiettoria verso le transenne e ci ho creduto fino alla fine”.

La classifica non cambia e resta del tutto identica a quella di ieri: Vingegaard mantiene 2.22 su Pogacar, 2.43” su Thomas e Bardet a 3.03”. Ma la posizione del danese si fa più complicata considerando il ritiro di Roglic, che ha lasciato la gara prima ancora della partenza, e costretto ora a fare a meno anche di Steven Kruijswijk, caduto pesantemente a una sessantina di chilometri dall’arrivo. Caduta senza gravi conseguenze anche per Vingegaard.

Il Tour domani effettua la sua ultima giornata di riposo prima della settimana conclusiva. Si riparte martedì, da Carcassonne a Foix con quattro strappi due dei quali di prima categoria.