Formula 1, Fernando Alonso e il caos Alpine: l’annuncio è incredibile!

318

Formula 1, Fernando Alonso e il caos Alpine: l’annuncio è incredibile! Il passaggio all’Aston Martin dello spagnolo ha scatenato un putiferio

L’attuale scuderia dello spagnolo ha annunciato Oscar Piastri come sostituto del due volte campione del mondo, salvo però subire la pesante smentita del diretto interessato su Twitter.

Fernando Alonso
Fernando Alonso (AnsaFoto)

La firma di Fernando Alonso con Aston Martin era nell’aria ormai da tempo e dopo il ritiro di Sebastian Vettel è diventata ufficiale. L’asturiano non ha ancora voglia di appendere il casco al chiodo e ha addirittura sottoscritto un “accordo pluriennale”. L’obiettivo di Lawrence Stroll è di arrivare a lottare per il titolo in un paio d’anni e con un campione come Alonso tutto è possibile. Anche a 40 anni suonati sta dimostrando di essere ancora uno dei migliori piloti in griglia. Dal canto suo l’Alpine, attuale scuderia del #14, ha in mente di sostituire il suo numero uno con un giovane di grandissime speranze. Stiamo parlando di Oscar Piastri, campione del mondo della Formula 3 nel 2020 e campione del mondo della Formula 2 nel 2021. Un’accoppiata che è riuscita da rookie solo a Charles Leclerc prima e George Russell poi. Il 21enne di Melbourne quest’anno era terzo pilota dell’Alpine, come prima riserva di Alonso e Ocon.

Formula 1, Fernando Alonso e il caos Alpine: Piastri smentisce ogni tipo di accordo

Oscar Piastri
Oscar Piastri (Foto: Facebook)

Il fatto incredibile, però, è che la scuderia francese ha diffuso un comunicato nella giornata di ieri in cui annunciava che Piastri sarebbe stato il sostituto di Fernando Alonso a partire dalla stagione 2023. Il diretto interessato, a quanto pare, non sarebbe stato interpellato. Incredibile ma vero. Basta andare a leggere il post dell’australiano su Twitter.

Ho preso atto che, senza il mio consenso, l’Alpine F1 ha diffuso un comunicato stampa nel tardo pomeriggio di oggi annunciando che guiderò per la squadra il prossimo anno – ha scritto Piastriè un’informazione sbagliata, e non ho firmato un contratto con Alpine per la stagione 2023. Non guiderò per Alpine il prossimo anno”.

Un clamoroso passo indietro che affonda le radici nella natura del contratto di Piastri. Come riportato da motorsport.com, l’Alpine poteva esercitare un’opzione automatica per garantirsi la presenza del giovane talento nel 2023, ma è scaduta lo scorso 1 luglio. Un errore imperdonabile da parte dell’ex team Renault, che ora rischia seriamente di perderlo.

A quanto pare il 21enne dovrebbe infatti andare alla McLaren, al fianco di Norris, prendendo il posto del connazionale Ricciardo. Ora per l’Alpine si mette male.