MotoGP, un grande campione italiano dà l’addio: ultime tre gare

95

Quella di Misano sarà la gara d’addio per un grande campione italiano che ha deciso di lasciare definitivamente la MotoGP

Quella di Misano Adriarico, il 4 settembre, sarà l’ultima gara ufficiale nel Motomondiale e in MotoGP per Andrea Dovizioso che, con un lungo messaggio social, ha decretato oggi il suo addio alle competizioni ufficiali.

MotoGP
MotoGP, un altro fuoriclasse lascia il Motomondiale (AnsaFoto)

La scelta di Andrea Dovizioso, campione del mondo nella 125 durante la stagione 2004, anticipa quelli che dovevano essere i tempi del suo addio: inizialmente fissato per la fine della stagione.

L’addio di Andrea Dovizioso alla MotoGP

Da parte di Dovizioso, che aveva lasciato la Ducati nel 2020 dopo tre secondi posti consecutivi nel mondiale tra il 2017 il 2019 per firmare all’inizio della stagione con la scuderia privata della Yamaha di Razlan Razali, si tratta di una scelta del tutto personale che, in qualche modo, sorprende.

Il futuro del Dovi

Andrea Dovizioso con la Yamaha del Team WithU (AP LaPresse)

Non si tratta invece di una scelta sorprendente conoscendo il carattere di Dovizioso che quest’anno, evidentemente, si è espresso al di sotto delle proprie potenzialità e aspettative ottenendo soltanto dieci punti in 11 gare e registrando come miglior piazzamento assoluto a tutt’oggi l’undicesimo posto del Gran Premio di Portogallo in Algarve. Quattro piazzamenti da punti nel corso della stagione, con tre ritiri nelle 11 gare corse fin qui.

La decisione di Dovizioso suona quasi come un gesto di cortesia nei confronti della casa di Iwata che al suo posto schiererà la riserva, il veterano Cal Crutchlow, e potrà così organizzarsi con maggior tempo a disposizione in vista della prossima stagione.

Quello che farà Dovizioso da settembre in poi, invece, non è dato sapere. Grande appassionato di fuoristrada non è escluso che il pilota romagnolo possa decidere di tuffarsi in un’avventura che lo ha sempre affascinato, la Dakar. Magari come pilota privato, visto che la Yamaha quest’anno ha annunciato il suo addio alla storica gara desertica e alla stagione dei rally raid.

Ma non dovrebbe essere difficile per un pilota della sua fama ed esperienza trovare un mezzo adeguato. Un’altra grande passione di Dovizioso sono i Rally, con i quali il pilota si è già misurato a livello amatoriale con ottimi risultati.

Si chiude quindi la carriera agonistica nella MotoGP di Andrea Dovizioso. Non sicuramente quella che è la sua esperienza nelle gare e nell’agonismo.