Sport italiano in lacrime, addio ad uno dei più amati: “Si chiude capitolo importante”

1040

Sport italiano in lacrime, addio ad uno dei più amati: “Si chiude capitolo importante”. Un segno dei tempi che passano inesorabili 

Dopo una carriera lunga circa 20 anni Andreas Seppi ha deciso di appendere la racchetta al chiodo. Il tennista altoatesino ha giocato la sua ultima partita nel challenger di casa a Ortisei.

Tifosi
Tifosi in lacrime (Ansa)

L’annuncio era arrivato già qualche giorno fa. Andreas Seppi ha deciso di dire basta con il tennis giocato. Il classe ’84 ha attraversato due decenni ad alti livelli, ottenendo ottimi risultati negli Slam e nei tornei Master 1000. Una continuità che l’ha fatto apprezzare sia a livello italiano che internazionale. L’ultimo torneo da disputare era quello di casa, ovvero il Challenger di Ortisei. Nelle previsioni avrebbe voluto arrivare in fondo, onorando a pieno l’impegno, ma si è dovuto arrendere al tedesco Yannick Hanfmann, che l’ha superato con il punteggio di 5-7 6-4 6-3. Ormai i tempi in cui lottava con Federer e Nadal e si issava al numero 18 della classifica mondiale, sono piuttosto lontani, ma la voglia di competere fino all’ultimo 15 non è mai tramontata. Seppi è sempre stato un grande “fighter”, mentalmente e fisicamente solidissimo, un vero esempio per tennisti più giovani, proprio come Jannik Sinner.

Sport italiano in lacrime, l’addio di Andreas Seppi è commovente: “Sono stati anni fantastici”

Andreas Seppi
Andreas Seppi (AnsaFoto)

Alla fine dell’ultima gara disputata ad Ortisei, Seppi ha dichiarato a caldo: “Sicuramente sono stati anni fantastici. Mai avrei pensato di poter giocare a questi livelli fino a 38 anni. Si chiude un capitolo importante della mia vita, ma inizia un altro ancora più bello con la mia famiglia”. Dopo aver versato qualche lacrima, Andreas non si è potuto esimere dal ringraziare tutti coloro che in questi lunghi anni lo hanno sempre sostenuto e sono rimasti costantemente al suo fianco. Dai genitori alla moglie Michela, fino a Massimo Sartori, il suo coach storico che l’ha guidato ai vari successi in carriera, prendendolo che era praticamente un bambino.

La festa di addio vera e propria ci sarà in realtà venerdì sera, alle ore 20:30. Sarà l’occasione per l’ultimo tributo ad una figura molto importante del tennis italiano. Al di là dei risultati ottenuti, per tutti Andreas Seppi rimarrà un’immagine pulita e di grande spessore umano.